Recupero e ripristino dei dati

 

Prima di tentare il recupero dei dati…

Durante la preparazione per il recupero dei dati, ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente per ottenere i migliori risultati dal tuo software di recupero dati.

Primi passi

Non appena ti rendi conto che i dati sono stati cancellati accidentalmente o per errore da un computer o da un server, devi agire velocemente. Se la tua azienda utilizza una rete, limita immediatamente l’accesso all’unità in cui si trovavano i dati, in modo che nessun altro dato possa essere caricato e i file persi non siano più a rischio di essere sovrascritti.



Una volta isolata l’unità, creare un’immagine del disco dell’unità e inserirla in un disco rigido separato, che può essere realizzato con il software di imaging del disco. La clonazione dell’unità che stai recuperando salvaguarda il disco rigido da ulteriori danni e ti consente di tentare il recupero.

Come creare immagine del sistema Windows come disco ripristino.

Non salvare i dati recuperati sullo stesso disco rigido dal quale si sta eseguendo il ripristino, poiché potrebbe interrompere il processo di ripristino e danneggiare l’unità. La maggior parte dei programmi di recupero dati non lo consente comunque.

 

Recupero e ripristino dei dati

Backup non riuscito

Se inizialmente non riesci a eseguire il backup, dopo aver avviato una scansione per i file recuperabili, non scoraggiarti se il file che stai cercando non viene trovato. Durante i test, abbiamo scoperto che non tutte le scansioni erano coerenti e che a volte abbiamo ottenuto file diversi se avessimo nuovamente eseguito la scansione del disco rigido. È possibile eseguire la scansione di un disco rigido tutte le volte che è necessario fino a ottenere i risultati desiderati, purché non si scriva più dati su di esso.

 

I risultati possono variare

Mentre è possibile aspettarsi un alto tasso di successo utilizzando i migliori software per recupero dati, è ancora del tutto possibile che ci siano alcuni file che non possono essere recuperati. Quando si tenta un recupero su un problema avanzato, come un disco formattato, di solito si ottengono file con nomi, formati e talvolta duplicati diversi.



Alcuni file potrebbero tornare danneggiati o senza contenuto. Se i dati che stai tentando di ripristinare sono di vitale importanza, prendi in considerazione l’utilizzo di un servizio di ripristino del disco rigido .

 

Più lento non significa più approfondito

I prodotti che abbiamo testato analizzano e recuperano i file a velocità diverse, con alcune applicazioni che si comportano in modo significativamente più veloce di altre. Molti programmi includono un’opzione di scansione rapida, ma questa funzione non è di solito utile nel recupero dei dati da problemi avanzati, come la formattazione o un errore del disco. Quello che abbiamo scoperto durante i test è che non c’è alcuna correlazione tra la velocità della scansione e la percentuale di file recuperati dal software.



 

Esistono diversi tipi di software di recupero dati

Alcuni software si focalizzano su diversi sistemi operativi o sul recupero di tipi specifici di file. Per questa recensione, ci siamo concentrati esclusivamente sul software di recupero dati per le aziende, la maggior parte dei quali è compatibile con diversi tipi di server e include funzionalità utili per i professionisti IT.

Ecco di più sulla nostra sperimentazione del software di recupero dati:

Recupero file

Abbiamo testato le funzionalità di ripristino di ciascun prodotto facendolo scansionare e recuperare più volte i file da un disco rigido. La nostra metodologia di test ha considerato i due motivi più comuni per la perdita di dati: cancellazione e formattazione. Abbiamo riempito il nostro disco rigido di prova con tipi di file comuni in una varietà di formati: documenti, immagini, file audio e video.

Abbiamo quindi partizionato il nostro disco rigido di prova per essere leggermente più grande dei dati che comprendono ciascun test. Lo abbiamo fatto in modo che la quantità di dati recuperabili rimarrebbe costante e sarebbe stata sovrascritta con ogni nuovo test. Lo abbiamo fatto anche nell’interesse della velocità, poiché la scansione e il recupero dei dati possono richiedere molto tempo. Il ripristino di un disco rigido da 1 TB completo può richiedere ore.

Ripristinare i dati persi

Nel recuperare i dati cancellati, quasi tutti i prodotti che abbiamo testato hanno recuperato facilmente la maggior parte dei dati persi, con solo poche eccezioni in cui abbiamo trovato alcuni file mancanti. Poiché questa è una procedura semplice, ci aspettavamo che la maggior parte dei prodotti ripristinasse tutti i file o recuperasse non meno del 90% dei dati. Abbiamo scoperto che questo era il caso, con solo pochi valori anomali che scendevano fino al 70%.



Il ripristino di un disco rigido formattato è un problema più avanzato, quindi abbiamo previsto risultati più vari. Poiché la formattazione di un’unità cancella il suo file system e la sostituisce con un’altra, i programmi di ripristino devono individuare i dati grezzi in un’unità. Di solito, richiede che le applicazioni eseguano una scansione approfondita.

Alcuni programmi erano migliori nel recuperare determinati tipi di file rispetto ad altri. Ad esempio, EaseUS Data Recovery ha recuperato il 100% dei documenti riformattati ogni volta che l’abbiamo testato, ma ha faticato a recuperare i file di immagine.

 

Facilità d’uso

Abbiamo esaminato e valutato la facilità d’uso di ciascun prodotto nelle aree di installazione, scansione e recupero. Per l’installazione, abbiamo valutato ciascuna applicazione, in base a una scala da 0 a 100%, che riflette la facilità con cui è stato installato ciascun prodotto sul nostro computer di prova. Installazioni semplici che richiedevano solo pochi clic per impostare un punteggio elevato; applicazioni complicate hanno ottenuto punteggi più bassi.

Quando si utilizza il software per eseguire il ripristino dei dati, abbiamo valutato quanto fosse facile per l’utente medio, ad esempio un manager o un professionista IT, avviare una scansione delle unità e successivamente recuperare i file dall’unità. Mentre le opzioni avanzate sono buone, abbiamo valutato i prodotti in base alla facilità con cui un utente normale può eseguire il ripristino dei dati.

I prodotti ad alta valutazione riflettono quelle applicazioni che ci hanno permesso di trovare rapidamente l’unità desiderata e scansionarla. Allo stesso modo, una volta completata la scansione, i prodotti più votati hanno mostrato i file recuperabili, ci hanno permesso di selezionarli, selezionare dove dovevano essere copiati e avviare la procedura di ripristino con un paio di clic.

Abbiamo valutato positivamente i prodotti che hanno avviato il processo di recupero fornendo opzioni corrispondenti a problemi specifici come file cancellati, unità formattate o unità danneggiate. Questi programmi eseguivano quindi il processo di scansione e ripristino con le opzioni preimpostate che erano le migliori per quel problema. (Naturalmente, gli utenti avanzati possono ancora personalizzare le impostazioni all’interno del programma.)

Software di backup gratuito per Windows

Potrebbero interessarti anche...