I terremoti più forti e devastanti del mondo

Questo elenco fornisce una classifica dei terremoti più potenti che sono stati misurati scientificamente. In breve, si basa sulla grandezza e non sull’intensità.

I terremoti di magnitudo 8 possono scuotere con la stessa forza dei terremoti più piccoli, ma lo fanno a una frequenza più bassa e per un tempo più lungo. Questa bassa frequenza è “migliore” nel muovere grandi strutture, causando frane e creando lo tsunami, se vicino nella zona costiera.

Gli tsunami principali sono associati a ogni terremoto in questa lista.



In termini di distribuzione geografica, solo tre continenti sono rappresentati in questo elenco: Asia (3), Nord America (2) e Sud America (3). Non sorprende che tutte queste aree si verifica il 90% dei terremoti del mondo.

 

22 maggio 1960 – Cile

Terremoto del 22 maggio 1960 - Cile

Magnitudine: 9.5

Alle 19:11:14 UTC, si è verificato il più grande terremoto registrato nella storia. Il terremoto ha innescato uno tsunami che ha colpito la maggior parte delle zone costiere del Pacifico, provocando vittime nelle Hawaii, in Giappone e nelle Filippine. Solo in Cile ha ucciso 1655 persone e lasciato più di 2.000.000 di senzatetto.

 

28 marzo 1964 – Alaska

terremoto 28 marzo 1964 Alaska

Magnitudine: 9.2



Il “Terremoto del Venerdì Santo” ha causato la morte di 131 persone e si è protratto per quattro minuti interi. Il terremoto ha causato la distruzione nei 130.000 chilometri quadrati circostanti (tra cui Anchorage, la più grande città dell’Alaska, che si affaccia sulla Baia di Cook.

Il terremoto si è sentito in tutta l’Alaska e in alcune parti del Canada e nella città di Washington.

 



26 dicembre 2004 – Indonesia

Danni da tsunami in Indonesia

Panoramica del disastro in Indonesia, foto dopo il passaggio dello tsunami

Magnitudine: 9.1

Nel 2004, un terremoto ha colpito la costa occidentale del nord di Sumatra e devastato 14 paesi in Asia e in Africa. Il terremoto ha causato una grande distruzione, con un punteggio pari a IX sulla scala di intensità Mercalli (MM), e il conseguente tsunami ha causato più vittime di qualsiasi altro nella storia.

 

11 marzo 2011 – Giappone

Giappone Terremoto



 

Magnitudine: 9.0

Il terremoto in Giappone, ha ucciso oltre 15.000 persone ferendone altre 130.000. Il suo danno ammontava a più di 309 miliardi di dollari, rendendolo il più costoso disastro naturale della storia. Lo tsunami che ne seguì, raggiunse altezze fino a 30 metri, colpì l’intero Pacifico.

Le onde hanno danneggiato anche la centrale nucleare di Fukushima.

 

4 novembre 1952 – Russia (Penisola Kamchatka)

 

Terremoto del 5 novembre 1952, alle ore 4.58 locali, al largo delle coste della Kamchatka

 

Magnitudine: 9.0

Incredibilmente, nessuna persona è stata uccisa da questo terremoto. In effetti, le sole vittime si sono verificate a oltre 3000 miglia di distanza, quando 6 vacche delle Hawaii sono morte a causa del successivo tsunami.

Inizialmente era stato assegnato un punteggio di 8.2, ma in seguito è stato ricalcolato. Un terremoto di magnitudo 7.6 ha colpito nuovamente la regione della Kamchatka nel 2006.

 

27 febbraio 2010 – Cile

sisma 27 febbraio 2010 Cile

 

Magnitudine: 8.8

L’epicentro è stato localizzato nel mare cileno, al largo della costa della Regione del Biobio. Questo terremoto ha ucciso più di 500 persone. La perdita economica totale nel solo Cile era di oltre 30 miliardi di dollari.

Ancora una volta, un grande tsunami si è verificato in tutto il Pacifico, causando danni fino a San Diego, in California.

 

31 gennaio 1906 – Ecuador

Terremoto in Ecuador e Colombia del 1906

Magnitudine: 8.8

Questo terremoto si è verificato al largo delle coste dell’Ecuador e ha ucciso tra 500-1.500 persone dal suo conseguente tsunami. Questo tsunami ha colpito l’intero Pacifico, raggiungendo le coste del Giappone circa 20 ore dopo.

 

4 febbraio 1965 – Alaska

Terremoto dell'Alaska del 1964

Magnitudine: 8.7

Questo terremoto ha distrutto un segmento di 600 km delle isole Aleutine. Ha generato uno tsunami di circa 10 metri di altezza, causando per fortuna pochissime vittime. Il terremoto principale fu seguito da un terremoto di magnitudo 7.6 circa due mesi dopo, che causò un altro tsunami ma molto più piccolo del precedente.

Altri terremoti storici

Certo, i terremoti si sono verificati prima del 1900, non sono stati misurati con la precisione. Ecco alcuni notevoli terremoti del 1900 che hanno una magnitudine stimata:

  • 13 agosto 1868 – Arica, Perù (ora Cile): magnitudine stimata: 9.0; Intensità Mercalli: XI.
  • 1 novembre 1755 – Lisbona, Portogallo magnitudo stimata: 8.7; Intensità Mercalli: X.
  • 26 gennaio 1700 – Cascadia Region (Pacific Northwest), Stati Uniti e Canada: magnitudo stimata: ~ 9.

Potrebbe interessarti:

Come sfuggire a un’eruzione vulcanica
Come proteggersi dai terremoti

Potrebbero interessarti anche...