Quali sono i paesi nell’Unione europea?

Costituita nel 1958, la comunità Europea è un’unione economica e politica tra 28 paesi membri. È stata creata dopo la seconda guerra mondiale come un modo per assicurare la pace tra le nazioni Europee. Questi paesi condividono una valuta comune denominata Euro. Coloro che risiedono nei paesi dell’UE ricevono anche passaporti, che consentono facili spostamenti tra le nazioni.

Sistema monetario europeo

Nel 2016, il Regno Unito ha scioccato il mondo scegliendo di lasciare l’UE. Il referendum era noto come Brexit.



bandiera unione europea

Il trattato di Roma

Il trattato di Roma è visto come la formazione dell’odierna Unione Europea. Il suo nome ufficiale era il trattato che istituisce la Comunità economica europea. Ha creato un mercato unico attraverso le nazioni per beni, lavoro, servizi e capitali. Propone anche una riduzione dei dazi doganali. Il trattato ha cercato di rafforzare le economie delle nazioni e di promuovere la pace. Dopo due guerre mondiali, molti stati dell’europa erano desiderosi di alleanze pacifiche con i loro paesi vicini. Nel 2009 il trattato di Lisbona avrebbe ufficialmente cambiato il nome del trattato di Roma in “Trattato sul funzionamento dell’Unione europea“.

Paesi nell’Unione Europea

  • Austria – 1995
  • Belgio – 1958
  • Bulgaria – 2007
  • Croazia –  2013
  • Cipro – 2004
  • Repubblica Ceca – 2004
  • Danimarca – 1973
  • Estonia – 2004
  • Finlandia – 1995
  • Francia – 1958
  • Germania – 1958
  • Grecia – 1981
  • Ungheria – 2004
  • Irlanda – 1973
  • Italia – 1958
  • Lettonia – 2004
  • Lituania – 2004
  • Lussemburgo – 1958
  • Malta – 2004
  • Paesi Bassi – 1958
  • Polonia – 2004
  • Portogallo – 1986
  • Romania – 2007
  • Slovacchia – 2004
  • Slovenia – 2004
  • Spagna – 1986
  • Svezia – 1995
  • Regno Unito – Entrato nel 1973. Per il momento rimane membro a pieno titolo dell’UE, tuttavia, è in procinto di ritirare l’adesione.

 

Paesi che si integrano nell’UE

Diversi paesi sono in fase di integrazione o transizione nell’Unione europea. L’adesione all’UE è un processo lungo e difficile, richiede anche un’economia di libero mercato e una democrazia stabile. I paesi devono anche accettare tutta la legislazione dell’UE, che spesso può richiedere anni per essere realizzata.

  • Albania
  • Montenegro
  • Serbia
  • Macedonia
  • Turchia

Comprensione Brexit

Il 23 giugno 2016, il Regno Unito ha votato un referendum per lasciare l’UE. Il termine popolare per il referendum è denominato Brexit. Il voto è stato molto vicino, il 52% del paese ha votato per andarsene. David Cameron, allora primo ministro, ha annunciato i risultati del voto insieme alle sue dimissioni.

Teresa May assumerà il ruolo di Primo Ministro. Ha promosso la legge sulla grande abrogazione, che abrogherebbe la legislazione e l’incorporazione del paese nell’UE. Una petizione che chiede un secondo referendum ha ricevuto quasi quattro milioni di firme ma è stata respinta dal governo.
Il Regno Unito lascerà l’Unione europea entro l’aprile 2019.

Ci vorranno quasi due anni perché il paese interrompa i legami giuridici con l’UE.



Potrebbero interessarti anche...