Come copiare e spostare i file

Se volete imparare a lavorare bene con il computer, ovviamente dovrete raggiungere, per prima cosa, la piena padronanza delle operazioni di routine. Potete anche essere degli esperti navigatori in Rete, o dei maghi della grafica, ma se non siete in grado di tenere in ordine i file che producete vi troverete a buttare via moltissimo tempo.

La copia e lo spostamento dei file è una di quelle cose che gli utenti più esperti danno per scontate e forse proprio per questo confondono sempre i principianti.

Ecco alcune indicazioni.



Fate clic sul pulsante Avvio/Start, poi su Programmi, poi su “Gestione risorse” (o “Esplora risorse”). Il modo in cui si presenta la finestra di “Gestione risorse”.

In ogni caso la finestra sarà divisa in due parti: sulla sinistra le cartelle e sulla destra i file. Per selezionare i file che vogliamo copiare, facciamo clic una volta sul file con il tasto sinistro del mouse. Teniamo premuto il tasto del mouse e trasciniamo il puntatore fino alla cartella di destinazione voluta, nella parte sinistra della finestra. In questo esempio si tratta dell’icona del CD (cioè dei dischetti): in altre parole stiamo copiando un file dal disco fisso su un CD.

 

Copiare o spostare file e cartelle

 

Quando il puntatore del mouse si sovrappone all’icona, rilasciamo il pulsante e il file verrà copiato automaticamente. Se vogliamo copiare un file dal CD sul disco fisso, basterà compiere l’operazione inversa. Se state facendo pulizia sul disco fisso, potete aver bisogno di spostare i file invece di copiarli. Queste stesse operazioni di copia e spostamento possono essere applicate anche alle cartelle, oltre che ai file. L’importante è essere cauti: se avete dei dubbi è meglio limitarsi a spostare o copiare solo i file che avete creato voi stessi.

Se per sbaglio spostate un file che appartiene a un software, o peggio ancora al sistema operativo, il computer potrebbe addirittura smettere di funzionare. Invece di usare il tasto sinistro del mouse, provate a usare quello destro.

Selezionate un file e trascinatelo sulla cartella di destinazione, tenendo premuto il tasto destro del mouse. In questo esempio abbiamo spostato nuovamente un documento dal CD alla cartella Documenti. Quando rilasciate il tasto del mouse apparirà un menu a discesa: selezionate Sposta. Il file scomparirà dal CD, per apparire nella cartella Documenti.



Come avrete capito ci sono molti modi per copiare e spostare file e cartelle. Provate a fare clic con il tasto destro del mouse su un file, apparirà un menu con una lista di possibilità. Se state lavorando con un file di testo, selezionando Nuovo il file verrà duplicato istantaneamente e il duplicato verrà aperto in una nuova finestra. Potete anche selezionare Copia oppure Sposta.

In entrambi i casi il passo successivo sarà quello di fare clic con il tasto destro nella cartella di destinazione e selezionare Incolla del menu. Fate clic sulla voce di menu Modifica di “Gestione risorse” e scoprirete anche lì le opzioni Copia e Incolla. Notate che accanto alla voce vengono indicati i corrispondenti comandi da tastiera.

Per esempio, a fianco della voce Copia c’è il comando CTRL+C. Questo significa che premere contemporaneamente il tasto Control (sulla tastiera dovrebbero essercene due, uno a destra e l’altro a sinistra della barra spaziatrice) e il tasto C equivale a selezionare con il mouse la voce Copia dal menu. Provate a premere questa combinazione di tasti quando un file è selezionato, poi selezionate una cartelle di destinazione. Ora premete contemporaneamente il tasto Control e il tasto V (questa combinazione equivale alla voce Incolla), e il vostro file apparirà come per magia.



Ecco tutti i comandi scorciatoie da tastiera

 

Creare nuovi file e nuove cartelle

Creare nuove cartelle è sempre consigliabile per tenere in ordine i propri file. Basta fare clic sulla cartella Documenti in “Gestione risorse”. Fate clic sul menu File, poi su Nuovo, poi su Cartella. Non vi rimane che dare un nome alla vostra nuova cartella. Potete ripetere questa operazione tutte le volte che volete, creando cartelle dentro altre cartelle, e spostandoci dentro i relativi file.

Ma attenzione: evitate di spostare i file o le cartelle dei programmi!

Un nuovo nome ai vecchi file

Potete cambiare nome ai vostri documenti e alle vostre cartelle.

È una operazione intelligente, che vi aiuterà a rintracciare il materiale a mano a mano che lo catalogate. Così, quando un domani cercherete la lettera che avete scritto, invitando zia Maria a passare un mese con voi, potrete andare a colpo sicuro nel vostro archivio… Selezionate il documento a cui desiderate cambiare nome. Fate clic sul Menu File e scegliete Rinomina. Potete ora digitare il nuovo nome, ma tenete a mente queste poche regole.



  • Scegliete un nome breve. Potete dare a un documento o a una cartella un nome lungo fino a 255 caratteri, ma conviene adottarne uno più corto, che non superi la trentina di lettere.
  • Scegliete un nome descrittivo. Deve richiamare immediatamente il contenuto del file. Nomi “ben scelti” potrebbero essere: “Capitolo 1”, “Lettera a zia Maria”, “Preventivo Auto”, “Fattura 24” per i file e “Lettere” “Fatture” “Tesi di laurea” per le cartelle.
  • Usate lettere, numeri e spazi, ma non i caratteri “speciali”, cioè * : . / \ < > ? | $. Ciascuno di questi simboli ha un significato particolare per Windows e se provate a usarli riceverete dei messaggi di errore.
  • Usate sempre nomi unici: non provate a chiamare due documenti “Lettera” nella medesima cartella: Windows non ve lo permetterà.

 

 

Potrebbero interessarti anche...