Migliori software gratuiti per la gestione delle partizioni

Gestire le partizioni del disco rigido in modo efficace è un aspetto importante del possesso di un PC, in quanto consente alle persone di separare i dati in base alle categorie. Ad esempio, è possibile mantenere i file multimediali (film, musica, ecc.).

In una partizione, le cartelle di lavoro in un’altra, mentre i programmi, ecc. Possono essere installati sull’unità di sistema. Inoltre, se sei un utente esperto e utilizzi il tuo PC per il doppio o il triplo avvio in vari sistemi operativi, sai già che è impossibile senza dividere il tuo SSD o HDD in partizioni più piccole.

Stando così le cose, abbiamo compilato un elenco dei migliori software gratuiti per la gestione delle partizioni per Windows e Linux per aiutarti a gestire le partizioni del tuo disco rigido in modo efficace:



Il miglior software di partizione

1. Master partizione EaseUS

EaseUS è uno dei migliori software di partizione sul mercato oggi. Offre una serie di opzioni all’utente, tra cui, creare, formattare, ridimensionare, spostare, dividere, unire, copiare, cancellare, controllare ed esplorare. La ragione per cui è al numero uno è perché non funziona esattamente esattamente come pubblicizzato, ma include anche una serie di funzionalità extra, come un’opzione di ripristino della partizione in grado di recuperare partizioni perse o cancellate.

Consente inoltre agli utenti di convertire da FAT a NTFS, da primario a logico e viceversa. La parte migliore? È tutto incluso nella versione gratuita.

Master partizione EaseUS

Abbiamo utilizzato personalmente EaseUS Partition Manager per suddividere hard disk e SSD per diversi anni, e ho trovato la GUI estremamente intuitiva , e il programma stesso è anche estremamente facile da usare per chiunque abbia la minima idea di ciò che vuole fare. Mentre la versione gratuita offre un set completo di funzionalità , è necessario eseguire l’aggiornamento alla versione “Pro” se si desidera migrare il sistema operativo su un nuovo HDD o SSD.

Il programma è disponibile solo su Windows ed è compatibile con tutte le  altre versioni.

Download: gratis

 

2. AOMEI Partition Assistant

AOMEI Partition Assistant è disponibile come download gratuito senza restrizioni, il che significa che è possibile utilizzarlo sia per uso personale che commerciale. Offre un’ampia gamma di funzionalità e opzioni per i suoi utenti, tra cui ridimensionamento, unione, creazione, formattazione, divisione, copia e recupero delle partizioni. È inoltre possibile convertire il file system da FAT a NTFS e viceversa senza perdere alcun dato nel volume o nei volumi dell’unità in questione.



Il programma consente inoltre di ricostruire da zero l’MBR.

AOMEI Partition Assistant

 



Come ci si può aspettare con la maggior parte di questi cosiddetti software “freemium”, alcune delle sue caratteristiche più importanti di AOMEI Partition Assistant sono nascoste dietro un paywall, inclusa la possibilità di migrare il sistema operativo su un diverso HDD o SSD e convertire tra partizioni primarie e logiche. Il software può anche essere utilizzato per creare un disco di Windows o un’unità flash avviabile. Chiamato Windows PE Builder, consente di impostare le partizioni anche senza avere installato un sistema operativo.

Download: gratis

3. MiniTool Partition Wizard

MiniTool Partition Wizard è un altro programma di gestione delle partizioni disponibile gratuitamente, ma che offre un notevole impatto in termini di funzionalità. Come ci si aspetterebbe dalla maggior parte dei programmi di gestione delle partizioni, la versione gratuita di MiniTool può creare, ridimensionare, spostare, eliminare la partizione esistente, formattare, nascondere, mostrare, dividere, unire, copiare, clonare e persino recuperare partizioni cancellate. Inoltre, il programma consente agli utenti di ricostruire la tabella MBR e convertire il file system da FAT a NTFS e viceversa.

 

MiniTool Partition Wizard

 



 

MiniTool è uno dei programmi più veloci della sua categoria e supporta unità RAID, unità USB esterne e persino dischi FireWire . Il programma è anche compatibile con i tipi di file Linux ext2 / ext3. È inoltre disponibile una “modalità avanzata di protezione dei dati” opzionale che è possibile attivare durante la modifica delle partizioni del disco in modo da proteggere i dati in tali partizioni in caso di interruzione di corrente durante un’operazione. Come EaseUS, MiniTool offre anche la funzione di migrazione del sistema operativo, ma solo nella sua versione Pro.

Download: gratis

 

4. Paragon Partition Manager

Come la maggior parte degli altri programmi nell’elenco, Paragon Partition Manager consente inoltre agli utenti di creare, formattare, ridimensionare, eliminare, nascondere e copiare le partizioni. Consente inoltre agli utenti di convertire il tipo di partizione del disco da MBR a GPT e viceversa . Mentre la versione gratuita di Paragon Partition Master offre un elenco completo di funzionalità, è necessario acquistare la versione Pro se si desiderano funzionalità aggiuntive, come unire partizioni, convertire NTFS in FAT32, modificare la dimensione del cluster e convertire il disco dinamico in base.

 

Paragon Partition Manager

 

Paragon Partition Magic supporta anche configurazioni GPT / UEFI e funziona con il file system HFS + di Apple . Mentre non abbiamo controllato la versione a pagamento del software, la versione gratuita non è così ricca di funzionalità come alcune delle opzioni di cui sopra. Certo, il lavoro viene svolto rapidamente ed efficacemente, ma a meno che tu non sia disposto a pagare per le versioni premium, ti perderai alcune funzionalità che altrimenti otterrai in alcuni degli altri programmi gratuiti presenti nell’elenco.

Download del programma

 

5. GParted

GParted è un editor di partizioni FOSS potente, gratuito e open-source per sistemi basati su Linux, ma può anche essere utilizzato su Mac o PC Windows avviando da GParted Live. Il software non solo consente agli utenti di creare, ridimensionare, eliminare, spostare e copiare le partizioni su un disco rigido, ma anche di creare una tabella delle partizioni e abilitare o disabilitare i flag delle partizioni . Come previsto da un programma pensato per essere eseguito su Linux, GParted supporta ext2, ext3 ed ext4 insieme a NTFS, FAT16, FAT32 e molti altri file system.

 

GParted editor di partizioni

 

Nel caso tu sia preoccupato di usare un’app pensata per i sistemi basati su Linux per gestire le tue partizioni NTFS, non esserlo. Il programma funziona molto bene con NTFS a causa del driver del file system NTFS Linux NTFS-3G che consente a programmi come GParted di funzionare con i volumi di Windows senza alcuna perdita di dati. Essendo un software FOSS, è anche completamente gratuito indipendentemente dal tuo caso d’uso . Tuttavia, se sei un principiante alla gestione del disco, potresti trovare l’interfaccia utente non così intuitiva come le soluzioni commerciali citate in questo elenco.

Download: gratis

Recensione completa del programma

 

6. Macrorit Disk Partition Expert

Macrorit Disk Partition Expert è di gran lunga il più facile da usare rispetto al resto dei programmi in questo elenco. Sebbene offra agli utenti le solite caratteristiche che ci si aspettano dai programmi di gestione dei dischi standard, presenta anche alcune funzionalità che sono un po’ meno comuni. Prima di tutto, offre una versione portatile , quindi è possibile utilizzarla senza doverla installare sul PC.

In secondo luogo, il programma applica per la prima volta le modifiche virtualmente per farvi vedere i loro effetti prima di passare effettivamente alle modifiche reali. Dovrai premere il pulsante “Conferma” per eseguire effettivamente l’azione una volta che sei soddisfatto di ciò che vedi. Inoltre, come MiniTool Partition Wizard, Macrorit ha anche “protezione da spegnimento e ripristino di emergenza dei dati”, che impedisce la perdita di dati in caso di interruzione di corrente durante il partizionamento / fusione / eliminazione o qualsiasi altro processo.

 

 Macrorit Disk Partition Expert

Per tutte le sue funzionalità innovative, Macrorit manca di alcune importanti funzioni che possono essere trovate su alcuni degli altri software menzionati in questo elenco. Ci salta subito all’occhio, manca  la possibilità di migrare il sistema operativo. Anche se non è davvero un grosso problema se stai cercando di utilizzare la versione gratuita del programma, se vuoi una suite completa e sei pronto a pagarlo , ci sono altre opzioni più ricche di funzionalità disponibili sul mercato, anche se costano un po ‘più di questo.

Download del programma

Gestione disco di Windows

Un sacco di persone non se ne rendono conto, ma Windows è già dotato di un programma di gestione del disco integrato chiamato, “Gestione disco“. È possibile accedere allo strumento utilizzando il comando “diskmgmt.msc” o cercando “Gestione disco” nel pannello di ricerca del menu Start e offre agli utenti diverse opzioni per gestire i dischi rigidi e i volumi o le partizioni. Gli utenti possono inizializzare dischi, creare volumi, assegnare lettere di unità e formattare unità con l’utilità. Come è prevedibile, supporta sia i file system FAT che NTFS e può estendere, ridurre, unire o persino eliminare le partizioni.

Gestione disco di Windows

Microsoft ha prima introdotto l’utilità di gestione del disco in Windows 2000 e può essere trovata in tutte le successive edizioni di Windows, fino a Windows 10. Mentre le versioni iniziali del programma erano piuttosto limitate in quello che potevano fare, Microsoft ha aggiunto alcune nuove funzionalità all’utilità nel corso del tempo, ed è ora uno strumento di gestione del disco abbastanza capace. Tuttavia, mancano ancora molte delle funzionalità essenziali che la maggior parte dei programmi gratuiti di terze parti hanno, ma se stai cercando qualcosa di veramente semplice, è probabile che l’utilità Windows integrata sia sufficiente per le tue esigenze.

I migliori gestori di partizioni gratuite per il tuo computer

Come puoi vedere, in questa lista, c’è un’intera serie di programmi per gestire le partizioni del disco rigido, e la maggior parte offre un insieme molto simile di funzionalità. Mentre le versioni a pagamento sono accompagnate da campane e fischietti aggiuntivi, le edizioni gratuite dovrebbero andare bene per la maggior parte degli utenti.

Quindi, usi uno qualsiasi dei software di cui sopra per gestire le tue partizioni HDD o SSD, o vuoi consigliare qualcos’altro che offre più funzionalità nella sua versione gratuita?

Potrebbero interessarti anche...