Tiristore



Il tiristore è un componente elettronico costituito da elementi semiconduttori che utilizza la retroazione interna per produrre una commutazione,
costituito da quattro strati alternati di tipo-N e materiale di tipo P, il dispositivo in base alla temperatura è in grado di funzionare in maniera diversa, essendo unidirezionale, trasmettono la corrente in una direzione, solitamente viene usato per controllare l’alimentazione elettrica, costituito da un anodo ed un catodo, può essere utilizzato come 2 transistor, del tipo NPN e PNP. Questo crea tre unioni (chiamati J1, J2, J3, rispettivamente), il terminale di gate è collegato alla giunzione J2 (unione NP).

Molte fonti considerano tiristore, un gemello dei raddrizzatore al silicio (SCR), altre definiscono un tipo di tiristore, associati al DIAC e al TRIAC

Le funzioni più comuni dell’utilizzo del tiristore è come un interruttore bistabile, il che significa che inizia a condurre quando la sua porta riceve un’impulso di corrente.



Modi per attivare un tiristore


Una fonte di Luce.

Corrente al passaggio del Gate: Se un tiristore viene polarizzato direttamente, aumenta la corrente di gate diminuisce tensione di blocco, invertendo l’attivazione del dispositivo.

Termica: Ad una temperatura elevata nel tiristore produce l’aumento nel numero di elettroni, aumentando la differenza tra anodo e catodo.

immagine del componente

High Voltage: Se la tensione diretta dal catodo è maggiore della tensione continua, nel dispositivo s’innesca attivazione, normalmente questo tipo di attivazione può danneggiare il dispositivo, al punto di distruggerlo.

Aumento della tensione anodica-catodica: L’aumento della Tensione, innescare il funzionamento del tiristore. anche quest’attivazione può danneggiare il componente.





Come funziona una funzione Tiristore?


Il dispositivo semiconduttore è dotato di tre terminali, composto da quattro strati alternati di tipo N e di materiali di tipo P.

Il tiristore è un componente elettronico a semiconduttore con tre terminali, costituiti da quattro strati di silicio drogato alternativamente positivamente (P) e negativo (N). La struttura a strati di PNPN tiristore può essere modellato da due transistor PNP e NPN collegato secondo lo schema seguente.drogaggio tiristore

 

Un esempio concreto è del tipo PNPN.

Si può dire che il dispositivo opera in modo sincrono quando, una volta che il dispositivo viene aperto, inizia a condurre corrente in fase con la tensione applicata sul legame catodo-anodo, senza la necessità di replica modulando il Gate.

I principali terminali del tiristori sono il catodo e l’anodo, il Gate, che è terminale di controllo del tiristore, riguarda solo il materiale di tipo P situato vicino al catodo. C’è anche una variante nota come interruttore comandato (SCS, raddrizzatore controllato al silicio che collega tutti i quattro strati ai terminali.

Tiristori sono più comunemente utilizzati in corrente alternata (AC), i circuiti in cui la corrente scende a termine a zero durante ogni ciclo, significa che il Gate deve essere attivato durante la fase. La tempistica di queste due funzioni consente tiristori di funzionare efficacemente come regolatori di potenza.

Nei circuiti digitali possono essere utilizzati come interruttori magnetotermici, cioè può interrompere un circuito elettrico , l’apertura, quando la corrente che fluisce attraverso di essa supera un certo valore. Così la corrente di ingresso viene interrotto per impedire le componenti nel senso della corrente possono essere danneggiarli.

Sono spesso utilizzati per controllare la rettificazione della corrente, cioè, trasformare la corrente alternata in corrente continua, altre applicazioni commerciali includono elettrodomestici ( illuminazione , riscaldamento, il controllo della temperatura, l’attivazione dell’allarme, la velocità della ventola), utensili elettrici (per le azioni controllate come la velocità del motore, carica batterie) e display elettronici.

Combinato con un diodo Zener , può essere utilizzato per proteggere circuiti digitali dalle sovratensioni.

tiristore componente simbolo

Simbolo e componente Tiristore



Porta terminale

Tre giunzioni PN del tiristori sono chiamati in serie dal anodo come J 1 , J 2 e J3 .

Quando l’anodo è ad un potenziale positivo (V AK ) rispetto al catodo e nessuna tensione viene applicata al cancello, J 1 e J 3 sono in modalità di polarizzazione diretta, mentre J 2 è in polarizzazione inversa che ferma conduzione.

Questo è lo stato OFF.

Nel caso in cui V AK viene aumentata oltre la tensione di V BO del tiristore inizia a condurre nella giunzione J 2 .

Questo è lo stato ON.

Quando un potenziale positivo V G viene applicato al terminale di gate rispetto al catodo, la giunzione J 2 rompe ad un valore inferiore di V AK . Quindi, il tiristore può essere portato allo stato ON scegliendo il giusto valore di V G .

Pertanto, V G può essere un impulso di tensione, che può essere caratterizzata in due fattori: Gate tensione di trigger ( V GT ) e corrente di gate trigger ( I GT ).



Applicazioni


Tiristori sono stati commercializzati nei primi anni 1970 in dispositivi che stabilizzate l’alimentatore in televisori a colori. Questi divenne totalmente impopolare con i fornitori di corrente alternata, come l’accensione simultanea di più televisori intorno allo stesso tempo ha portato alla asimmetria nella forma d’onda di alimentazione. Ciò ha costretto DC nella rete elettrica, che portano al trasformatore saturazione del nucleo e surriscaldamento. Come risultato, tiristori furono presto eliminate da questo tipo di utilizzo.

  • Controllo della velocità di motori in corrente continua e alternata.
  1. Per raddrizzare la corrente continua in corrente alternata.
  2. Come inverter, conversione della corrente continua in alternata
  3. Controllo della temperatura, livello, posizione e l’illuminazione.
  4. interruttori di potenza (DC e corrente alternata).
  5. linee di trasmissione HVDC.
  6. Miglioramento del fattore di potenza in linee di trasmissione.

Altre applicazioni:

  1. Come interruttori statici.
  2. Controllo di riscaldamento ad induzione.
  3. Relè di controllo.
  4. Controllo di fase.
  5. Come alimentatori speciali per aerei e computer ecc

 






Altro sull'elettronica






© riproduzione riservata
ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2016