Software riconoscimento vocale per dettare lettere o tesi

Nell’ambito dei software di riconoscimento vocale sono rimaste… poche parole da dire.

Soprattutto da quando uno dei due storici marchi (IBM ViaVoice) è stato acquistato dal principale concorrente (Scansoft, ora Nuance).

Per questo motivo ogni aggiornamento di Dragon NaturallySpeaking è da considerarsi come l’unico passo nell’evoluzione di questo particolare genere di software che permette di interagire a voce con il computer.



Il grande salto è stato fatto nel 2007 con dieci anni d’esperienza,  ha dato a tutti gli utenti la possibilità teorica di evitare la fase di apprendimento, un passaggio fino ad allora imprescindibile per consentire al programma di riconoscere la voce e la pronuncia del dettatore.

La versione attuale di Dragon NaturallySpeaking non introduce novità spettacolari (sarebbe stato difficile farlo): siamo sempre di fronte a un software che, utilizzato in condizioni ottimali di scarso rumore di fondo, ha un modesto margine di errore. Tuttavia è proprio il fattore umano a fare la differenza. Si può parlare in modo sciolto, senza rallentare, ma facendo attenzione a non mangiarsi le parole; è consigliabile svolgere la pur evitabile fase di apprendimento, anche se potrebbe apparire noiosa, perché sulla lunga distanza garantisce migliori risultati.

dragon naturallyspeaking

 

Guidare la produttività tutto con la voce

Infine l’utente deve comunque dedicare molto tempo per familiarizzare non tanto con l’interfaccia del software, ma con un modo diverso di “scrivere al computer”.

Nonostante in questa ultima versione sia stato fatto molto per facilitare l’immissione dei comandi per la formattazione, la cancellazione o la copia di parole o interi paragrafi, imparare a dettare al PC con Dragon è un’attività che non può essere improvvisata. Per questo sono state anche migliorate le funzioni che permettono di personalizzare i comandi.

Purtroppo è invece scomparso dalla confezione il manuale cartaceo, che era un ottimo supporto per iniziare a conoscere l’interfaccia del programma e le sue innumerevoli funzioni.

desktop avvio software riconoscimento vocale



Dragon permette di scrivere all’interno di qualsiasi software che preveda l’immissione di testo.

Esistono poi delle applicazioni in cui il software si integra direttamente: la versione Professional crea una propria barra in Microsoft Word ed Excel, mentre la Professional estende questa caratteristica a tutto Office.

Sempre con la Professional è possibile fare ricerche sul Web tramite macro vocali, oppure comandare le applicazioni in ambiente Windows. Dal punto di vista delle prestazioni, il programma è tangibilmente più veloce nel catturare la voce, riconoscerla e nel trascrivere i testi.



Tuttavia è preferibile eseguire Dragon su computer con tanta memoria RAM (il requisito minimo richiesto è 4 Gb, noi ne consigliamo caldamente 8).

Anche lo spazio su disco ha un peso rilevante: dovete prevedere di installare Dragon NaturallySpeaking in una partizione capiente. Il programma, infatti, è in grado di adattarsi alla voce dell’utente, di riconoscerne i difetti di pronuncia e le inflessioni, grazie alle usuali azioni di correzione del testo, ma anche con l’ausilio di una procedura di apprendimento dedicata che crea un vero e proprio nuovo profilo.

Il nuovo Dragon NaturallySpeaking è un software solido che sta allargando i propri orizzonti: la versione Professional, dedicata all’utenza domestica e ai piccoli uffici, non serve solo per dettare lettere o tesi, ma anche per gestire l’interfaccia del sistema operativo e dei principali programmi.

Magari quest’ultima non è una funzione che possa di per sé giustificare l’acquisto del prodotto, ma è senza dubbio un indicatore importante delle possibili evoluzioni del software.

Caratteristiche del software di riconoscimento vocale

Impara le parole e le frasi più utilizzate per ridurre al minimo le correzioni, ottimizza accuratezza per gli altoparlanti con accenti o in ambienti poco rumorosi come ad esempio in un’ufficio.

Adatta automaticamente le abbreviazioni, le date, i numeri di telefono. Applica la formattazione con la voce, come ad esempio grassetto o sottolineato.

Importazione ed esportazione da e verso i più diffusi strumenti basati su cloud documento-sharing come Dropbox e Evernote.

Crea comandi vocali personalizzati per l’inserimento di testo e grafica di uso frequente.

Requisiti minimi di sistema

RAM: 4 GB minimo;
CPU: Intel dual core o equivalente AMD. Processori più veloci tempi di esecuzione;
Spazio libero su disco: 8 GB;
Sistemi operativi supportati: Windows 7, 8.1, 10 (32 e 64 bit);
Internet Explorer 11 o superiore o la versione corrente di Chrome o Firefox;
Una scheda audio che supporti la registrazione a 16 bit;
Built-in microfono o un microfono approvato da Nuance.
Nota: Non supporta la dettatura in Electronic Medical Record (EMR) sistemi. Per il supporto EMR, utilizzare Drago Medical Practice Edition.

Corsi multimediali per imparare la lingua straniera

Potrebbero interessarti anche...