Preparare un secondo piatto con la Carne Manzo e Vitello

Manzo Alla Greca

 

Difficoltà: Minima
Tempo: 30 minuti + la marinatura
Tipo di Cucina: Greca

 



INGREDIENTI per 4 persone:

  • 800 gr di carne di manzo tagliata in 4 fette;
  • 1 cespo di lattuga romana;
  • 1 cetriolo medio;
  • 1/2 cipolla rossa;
  • 2 cucchiai di formaggio greco;
  • olive greche (facoltative).

Per la marinata:

  • il succo di 10 limoni;
  • olio di oliva extravergine;
  • origano;
  • sale e pepe

Preparazione:

Disponete le fette di carne in una pirofila. Sbattete gli ingredienti della marinata in una piccola ciotola quindi irrorate la carne con l’intingolo ottenuto, in maniera da coprirla interamente con la marinatura.

Nel caso così non fosse, aggiungete succo di limone e olio fino a raggiungere il livello desiderato. Abbiate cura di tenere da parte un bicchiere colmo di marinata per la guarnizione del piatto.

Ponete in frigo per almeno 6 ore, girando le fette almeno una volta.

Preparate in un piattino la cipolla tagliata finissima, il cetriolo a fettine anch’esse sottilissime. Lavate l’insalata, asciugatela su carta assorbente e tagliatela a striscioline, quindi prendete 4 piatti e coprite la superficie.

Mettete sul fuoco la bistecchiera e quando sarà rovente, adagiatevi le fette appena tolte dalla marinata e sgocciolate.

Lasciate cuocere 6/7 minuti per lato, girandole una volta sola.

Cottura

Terminata la cottura, tagliate ogni fetta a piccoli bocconcini e disponete nel suo piatto con la lattuga.

Guarnite la superficie con una spolverata di cipolla e cetriolo che avete preparato prima.



Irrorate con la marinata tenuta da parte e spolverate leggermente con la fetta grattugiata e se le gradite, con qualche oliva.

Il piatto andrebbe servito con pita greca, un pane tipico, nel caso non riusciste a procurarvelo, potete procurarvi la piadina, magari del tipo leggermente più spesso, che farete appena scaldare prima di portare in tavola.

 



Kefta Al Pomodoro

 

carne magra di manzo

Difficoltà: Minima
Tempo: 35 minuti
Tipo di Cucina: Araba

 

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 600 gr di carne magra di manzo macinata;
  • 3 cipolle di medie dimensioni;
  • 4 pomodori;
  • 3 spicchi di aglio;
  • concentrato di pomodoro;
  • coriandolo fresco (se non lo trovate usate prezzemolo);
  • 1/2 bicchiere Olio extravergine d’oliva;
  • 1/2 cucchiaino di cumino e mezzo di paprika;
  • sale e pepe

Preparazione:

Tritate una cipolla e un bel mazzetto coriandolo, versate in una insalatiera, unitevi la carne trita, mezza dose di cumino, la paprica, il sale ed il pepe e amalgamate fino a ottenere un bell’impasto omogeneo.

Tagliate le due cipolle rimanenti e l’aglio a pezzettini e fateli soffriggere nell’olio. Aggiungete i pomodori tagliati a pezzi, il restante cumino, coriandolo, sale e pepe.

Mescolate bene, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e lasciate cuocere lentamente fino a che la salsa non sia addensata leggermente.



Con l’impasto di carne trita componete delle piccole polpette e cuocere nella pentola contenente la salsa.

ricetta secondo piatto Kefta Al Pomodoro

Polpettone Ai Fagioli

 

Difficoltà: Minima
Tempo: 20 minuti + 45 minuti di cottura
Tipo di Cucina: Italiana

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 500 gr polpa di manzo macinata;
  • 250 gr di fagioli borlotti in scatola;
  • 75 gr di crusca;
  • 1 cipolla;
  • 1 dado;
  • Ketchup;
  • sale e pepe.

Preparazione:

Mettete in una terrina la carne macinata, unitevi i fagioli sgocciolati dal liquido, il dado sbriciolato, la cipolla tritata, la crusca e un po’ di ketchup. Regolate di sale e pepe e lavorate a mano l’impasto fino a renderlo omogeneo.

Prendete uno strofinaccio da cucina di tela, inumiditelo e versatevi sopra l’impasto. Dategli la forma tipica del polpettone, avvolgetelo a caramella nel telo e chiudete bene le estremità.

Cuocetelo in acqua leggermente salata per 45 minuti, quindi lasciatelo raffreddare, affettatelo e servite.

Polpette di Carne

 

ricetta per la preparazione delle polpette

Difficoltà: Media
Tempo: 45 minuti
Tipo di Cucina: Italiana

INGREDIENTI per 6 persone:

  • 500 gr carne trita di manzo;
  • 3 patate medie;
  • 2 uova;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • una manciata di parmigiano grattugiato e una di pan grattato;
  • sale.

Preparazione:

Mettete a bollire le patate, dopo pelatele e passatele nello schiaccia patate.

Mettete la carne macinata in un recipiente ampio, unite le uova intere, il parmigiano, il prezzemolo e l’aglio tritato, il pan grattato, il sale e le patate e mescolate il composto finché risulterà omogeneo e compatto.

Formate delle palline con le mani e passatele nel pan grattato, friggete in abbondante olio caldo e passatele nella carta assorbente e servitele calde.

Stracotto di Manzo

 

Difficoltà: Minima
Tempo: 4 ore circa
Tipo di Cucina: Italiana

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 1 chilo e mezzo di carne, pezzo intero, per stracotto;
  • una bottiglia di vino rosso robusto, tipo barbera o nebbiolo;
  • una carota;
  • una cipolla;
  • un gambo di sedano;
  • pepe nero in grani;
  • 2 chiodi di garofano;
  • 5 o 6 bacche di ginepro;
  •  spicchi di aglio;
  • foglie di salvia;
  • foglie di rosmarino;
  • farina tipo “00”;
  • un cucchiaio di pinoli;
  • sale;
  • 1 litro di brodo vegetale;
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva;
  • 2 noci di burro.

Preparazione:

La sera prima prendete una capace terrina e metteteci la carne. Aggiungete le verdure tagliate grossolanamente.
Aggiungete il pepe, le foglie di salvia e di rosmarino, i chiodi di garofano e le bacche di ginepro.

Coprite il tutto con la bottiglia di vino rosso. Lasciate riposare tutta la notte e se potete, rigirate la carne un paio di volte.

Preparate il brodo vegetale

Scolate la carne dal vino, le verdure e le spezie dal vino. Infarinate la carne.

Prendete una casseruola grande da contenere il pezzo di carne e mettetela a scaldare a fuoco dolce facendovi tostare i pinoli. Versate l’olio e il burro fateli scaldare molto bene e quindi aggiungete la carne e fatela rosolare da tutti i lati.

Aggiungete le verdure e le spezie e fatele rosolare molto bene. Quando tutto è rosolato aggiungete il vino usato per la marinatura e portate il tutto a bollore. Abbassate la fiamma al minimo e mettete il coperchio.

Procedete con la cottura per almeno tre ore rigirando la carne almeno un paio di volte. Se il fondo si asciugasse troppo, aggiungete un mestolo di brodo vegetale.

A cottura ultimata levate la carne ormai morbidissima dalla casseruola, posatela su un tagliere e fatela riposare per circa 15 minuti. Prendete il fondo di cottura e passatelo al mixer fino a ottenere una salsa finissima. Aggiustate di sale. Tagliate la carne a fette, aggiustate di sale, e ponete in un piatto di portata.

Coprite le fette di carne con la salsa e servite accompagnato da una purea di patate o da spinaci saltati al burro.

 

SUGGERIMENTO dello Chef

È fondamentale salare solo alla fine e dopo aver assaggiato la carne e la salsa perché una prolungata cottura può anche rendere inutile la salatura.

Se il fondo di cottura risultasse troppo liquido a fine cottura, continuate a cuocerla fino a ridurla oppure aggiungete un cucchiaino di farina setacciata al fondo e fate addensare. Se invece fosse troppo densa allungatela con il brodo.

Buon appetito!

 

Trippa del GATTO

 

Difficoltà: Minima
Tempo: 3 ore circa
Tipo di Cucina: Italiana

 

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 1 chilo di trippa , taglio misto a piacere, già cotta e tagliata a striscioline;
  • una carota;
  • un gambo di sedano;
  • uno spicchio d’aglio;
  • un peperoncino piccante;
  • un bicchiere di vino bianco secco;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • mezza bottiglia di passata di pomodoro;
  • un cucchiaio di pinoli;
  • acqua calda;
  • mezzo ciuffo di basilico;
  • sale fino;
  • pepe nero macinato sul momento.

Preparazione:

Mettete a scaldare, a fuoco dolce, una casseruola capiente facendovi tostare leggermente i pinoli finché non diventano di colore nocciola chiaro.

Tritate finemente l’aglio con il peperoncino e tagliate a tocchetti abbastanza regolari il sedano e la carota, aggiungete l’olio alla casseruola, fate scaldare, quindi versate il trito e le verdure e fate appassire dolcemente. Salate e pepate.

Aggiungete ora la trippa, alzate la fiamma a fuoco vivace, rimescolate e fate cuocere finché la trippa non ha perso tutta la sua acqua, aggiungete il vino e fatelo evaporare. Salate leggermente.

Aggiungete ora la passata di pomodoro, portate a bollore, quindi mettete la fiamma a fuoco molto dolce, allungate con tanta acqua calda pari alla quantità di salsa usata, rimescolate, coprite e lasciate cuocere per almeno 2 ore rimescolando ogni tanto. Se si asciugasse troppo aggiungete dell’acqua calda.

A cottura ultimata, aggiustate di sale e versate le foglie, intere, di basilico, rimescolate e servite.

SUGGERIMENTO dello Chef

Questa ricetta è l’ideale per chi non desidera la classica trippa con le patate o con la fagiola o condite con il parmigiano grattugiato, ma qualcosa che rimane più leggero e che possa essere mangiato anche d’estate.

Il contorno ideale non esiste, ma se proprio lo volete, niente di meglio delle classiche patate bollite e schiacciate con la forchetta e coperte dalla salsa della trippa.

Il nome di questa ricetta lo si deve alla BETTINA, la quale, ha confessato, che ogni volta che la prepara, i suoi commensali fanno miaooo.

Chili preparazione dello Chef

 

Chili preparazione della ricetta

Difficoltà: Media
Tempo: 1 ora e mezza + riposo
Tipo di Cucina: Italiana

 

INGREDIENTI per 8/10 persone:

  • 250 grammi di fagioli rossi secchi;
  • 3 foglie di salvia;
  • 3 spicchi d’aglio;
  • una cipolla bionda;
  • una carota;
  • un gambo di sedano senza foglie;
  • 4 peperoncini piccanti;
  • mezzo peperone rosso e mezzo giallo;
  • 350 grammi di carne macinata non troppo magra;
  • 350 grammi di salsiccia, quella lunga o a rotoli;
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro;
  • 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva;
  • acqua calda;
  • sale fino.

Preparazione:

Lavate i fagioli secchi sotto acqua corrente quindi metteteli in ammollo per 24 ore.

Scolate i fagioli e sciacquateli, quindi metteteli in una pentola con acqua fredda e lessateli a fuoco molto dolce con uno spicchio d’aglio e le 3 foglie di salvia.

Quando la pentola inizia a borbottare contate un’ora e mezza per la cottura, quindi scolate e lasciate da parte un bicchiere d’acqua per la cottura dei fagioli. Non dovete salare.

Tritate molto finemente i rimanenti spicchi d’aglio con il peperoncino. Tagliate la cipolla, la carota e il sedano a cubetti piccoli. Tagliate i peperoni a cubetti grandi, va bene 1 cm circa per lato.

Sfaldate con le mani la carne macinata per evitare grumi durante la cottura. Tagliate con la forbice la salsiccia a pezzettini larghi circa mezzo centimetro.

La cottura

Prendete una padella o una casseruola molto capiente e mettetela a scaldare a fuoco dolce, aggiungete l’olio, l’aglio e il peperoncino tritato, la cipolla, la carota e il sedano tagliati a cubetti e fate appassire dolcemente.

Allungate con mezzo bicchiere di acqua calda e lasciate evaporare, salate leggermente se è necessario.

Aggiungete ora i pezzi di salsiccia e la carne macinata e, a fuoco molto vivace, cuocete velocemente le carni evitando la formazione di grumi, quindi aggiungete i pezzetti di peperone, salate e cuocete per circa 3 minuti, aggiungete 2 bicchieri di acqua calda e lasciate evaporare.

Riducete il calore della fiamma a fuoco dolce e versate i fagioli scolati, mescolate delicatamente e allungate con il bicchiere d’acqua di cottura dei fagioli che avete tenuto da parte.

Aggiungete ora la passata di pomodoro, mescolate delicatamente e lasciate evaporare della metà l’acqua di cottura dei fagioli con la passata di pomodoro, aggiustate di sale.

Spegnete la fiamma, mescolate molto bene e fate riposare finché non si raffredda, facendo evaporare l’eventuale fondo se fosse annacquato, quindi servite.

SUGGERIMENTO dello Chef

Ho dato gli ingredienti per 8/10 persone perché ho notato che il risultato che si ottiene cucinando questa ricetta con il doppio delle porzioni è maggiore di quello che si ottiene cucinando per 4. Potete sempre congelare la parte che vi avanza e usarla quando più vi aggrada.

Fate riposare il chili fino a farlo raffreddare e poi scaldare, facendo evaporare il fondo di cottura in eccesso, è perché ho notato che tutti gli umori delle carne e delle verdure rilasciate durante la cottura vengono riassorbite durante il riposo.

Questo rende morbide le carni e le verdure lasciando nel recipiente di cottura solo una parte molto annacquata che riscaldandosi evapora lasciando il chili perfettamente omogeneo nel gusto. Il peperoncino è facoltativo ma fortemente raccomandato, altrimenti non è il vero Chili.

Un tocco in più lo dà un rametto di rosmarino messo a cuocere insieme con la carne e levato prima di aggiungere i pezzetti di peperone.

Altri secondi piatti a base di:

Sommario
recipe image
Nome della Ricetta
Polpette di Carne
Autore
Pubblicata
Preparazione
Cottura
Tempo Totale
Average Rating
51star1star1star1star1star Based on 2 Review(s)



Pubblicato: 2017-08-22T22:13:05+00:00

Potrebbero interessarti anche...