Ricette per le Occasioni Speciali





Ricette Siciliane da preparare





I Cannoli Siciliani


cannoli siciliani

INGREDIENTI

Per 4 persone:
150 gr di farina,
15 gr di cacao in polvere,
20 gr di burro,
1 uovo,
270 gr di zucchero,
1 cucchiaio di Marsala,
1 cucchiaio di amido,
1 bicchiere di latte,
500 gr di ricotta fresca,
pezzettini di cioccolato,
pistacchi,
scorzette di arancia
zucchero a velo,
Olio d'oliva extravergine

Le origini

UN SACERDOTE-POETA palermitano nel 1635 esalta in un'ottava la magnificenza del cannolo con le metafore "scettru di ogni re e virga di Moisè". Questi dolci sono particolarmente cari agli emigrati perché caratterizzano fortemente la terra d'origine, qualificando la più tradizionale pasticceria dell'isola.

Nel palermitano, dove il dolce è nato, sono notissimi i "cannulicchi", dalle dimensioni di appena un dito. Di contro a Piana degli Albanesi vi sono cannoli dalle dimensioni difficilmente riscontrabili in altre zone della Sicilia. Dal tradizionale cannolo siciliano, nasce l'idea di un mignon farcito di crema al cioccolato, fuori dalla tradizione isolana.

PREPARAZIONE


Preparate la pasta per le "scorze" impastando la farina, il cacao, 20 grammi di burro, I' uovo, lo zucchero ed aggiungete il cucchiaio di Marsala. Fate un impasto omogeneo che farete riposare un'ora. Dopo di che, spianatelo e ricavate dei quadrati di 12 cm di lato che avvolgerete diagonalmente attorno a tubi di latta. Bagnate le estremità e pressate per farle aderire. Friggete quindi in olio abbondante.

Appena le scorze saranno dorate, fatele asciugare e freddare, prima di staccarle dai tubi con molta cura. Riempitele con la ricotta passata al setaccio ed unita alI'amido, coagulato nel bicchiere di latte, allo zucchero, ai pezzetti di pistacchio, di zuccata e di cioccolato. Decorate ogni singolo cannolo con scorzette d'arancia candite e spolverate con zucchero a velo.

Limoncello di Sicilia


limoncello di sicilia

INGREDIENTI


10 limoni possibilmente di Sicilia metà verdelli e metà gialli

1 litro di alcool 95°
1 litro di acqua
750 gr. di zucchero

PREPARAZIONE


Lavare, asciugare e sbucciare i limoni avendo cura di tagliare la scorza senza l'albedo (parte bianca del limone). Mettere le bucce in infusione nell'alcool in un recipiente con chiusura ermetica, al buio per 5 giorni.

Trascorso il tempo, filtrare l'infuso. Preparare un sciroppo portando a ebollizione l'acqua e lo zucchero. Lasciare raffreddare e mescolare con l'alcool filtrato. Fare riposare 12 ore, filtrare e dividetelo in bottiglie. Ghiacciato da freezer a fine pasto, ha ottime proprietà.

Pasta col tonno


primo piatto tipico siciliano: Pasta con il tonno

INGREDIENTI


400 gr. di spaghetti
150 gr. di tonno sott'olio
250 gr. di pomodori pelati,
cipolla
prezzemolo,
olio di oliva e sale

PREPARAZIONE


Portate a ebollizione abbondante acqua salata dove cuocerete la pasta.
In casseruola, in mezzo bicchiere di olio, fate appassire una cipolla tritata e unite il tonno sbriciolato.

Lasciatelo insaporire per qualche minuto e poi aggiungete i pomodori pelati passati al setaccio, un cucchiaino di prezzemolo finemente tritato, un pizzico di sale; cuocete per circa 15 minuti. Scolate la pasta quando è cotta, mettetela su di un piatto di portata caldo e condirla con la salsa di tonno.

Anguilla marinata


INGREDIENTI


Per 4-5 persone

Anguille,
1 Kg. Olio,
3 foglie di Alloro
Aceto,
Aglio,
2 spicchi
Chiodi di garofano
Rosmarino 1 rametto
Sale e pepe.

PREPARAZIONE


Lavate e tagliate le anguille (meglio se una sola anguilla molto grossa) senza spellarle, eliminando teste e code. Sventratele e asciugatele bene, disponete i pezzi in una teglia unta di olio con una foglia di alloro, sale e pepe. Fate cuocere in forno per circa un'ora.

Togliete i pezzi, lasciateli sgocciolare, poi metteteli ben vicini l'uno all'altro in una terrina, badando che non ci siano spazi vuoti. Fate bollire per un minuto un litro di aceto, sale, qualche granello di pepe, 2 spicchi di aglio, 2 foglie di alloro, 1 rametto di rosmarino e 3 chiodi di garofano.

Versate il tutto sulle anguille. Coprite e lasciate riposare almeno per tre o quattro giorni, voltando di tanto in tanto i pezzi di anguilla.

Cornetti alle acciughe


INGREDIENTI


Per 8 persone:

1 confezione di pasta sfoglia surgelata
1 cucchiaio di latte
1 tuorlo d'uovo
200 g. di gamberetti sgusciati
6 acciughe sott'olio
1 porro
2 foglie di alloro
burro, q.b.
olio, q.b.
sale e pepe.

PREPARAZIONE


Lavate i gamberetti e metteteli in un piccolo tegame con il porro, mondato e lasciato intero, e l'alloro. Copriteli d'acqua, salateli e fateli lessare a fiamma alta per pochi minuti, quindi sgocciolateli e lasciateli asciugare.

Fate scongelare la pasta, spianatela sottile e ritagliatevi dei quadrati di circa 7 cm. di lato. Ricavate da ogni quadrato due triangoli con un taglio lungo la diagonale e ponete su ciascuno di essi, vicino al lato più lungo, un pezzetto di acciuga e un gamberetto. Arrotolate i triangoli partendo dal lato più lungo verso l'angolo opposto e fermate la punta inumidendola con il polpastrello bagnato d'acqua. Date a ogni cornetto la forma incurvata di una falce di luna e poneteli sulla piastra del forno, che avrete unta con un poco di olio o burro, allineandoli tutti.

Spennellate la superficie dei cornetti con una miscela di tuorlo e latte e cospargeteli di sale e pepe. Poneteli in forno preriscaldato a 220°C e cuoceteli finchè saranno dorati e ben gonfi. Serviteli caldi.