Realizzare una colonna sonora con Pinnacle Studio

Cerchiamo di acquisire confidenza con alcuni strumenti di Pinnacle Studio, uno dei più diffusi programmi di montaggio video, per iniziare a lavorare sulla colonna sonora.

creare sigla e colonna sonora

Come abbiamo visto in numerosi articoli, il materiale audio e video viene rappresentato da barre colorate disposte in uno schema detto Timeline.



All’estrema sinistra c’è la prima scena del filmato, e si procede da sinistra a destra fino ad arrivare al termine.

In Pinnacle Studio abbiamo ben tre tracce relative all’audio.

La prima è relativa all’audio originale contenuto nel filmato. La seconda contiene gli spezzoni di audio importati successivamente sotto forma di file WAV o MP3 (oppure creati appositamente in Pinnacle Studio tramite la funzione Voiceover, usando un microfono).

La terza, infine, permette di inserire l’audio estratto da un CD (di solito musicale).

Mentre per contrassegnare le tracce video viene visualizzato un fotogramma, sulle tracce audio appare la forma d’onda del suono contenuto (non molto utile per identificarlo) e, ove applicabile, il nome del file.

Come realizzare una colonna sonora

Una colonna sonora con Pinnacle Studio

L’elemento fondamentale per la manipolazione dell’audio in Pinnacle Studio è il mixer, richiamabile con la voce di menu “Casella degli strumenti/ Modifica volume”.

I tre fader virtuali permettono di regolare i volumi relativi delle tre tracce audio sopra descritte, mentre le manopole al di sopra di essi regolano rispettivamente il volume generale e i toni alti e bassi.



Una volta avviata la riproduzione del filmato, manovrando il mixer si potranno modificare i volumi, e il risultato del nostro operato. Le variazioni di volume create verranno visualizzate come grafici sovrapposti alle tracce audio.

È possibile intervenire direttamente sui grafici con il mouse, trascinandone i vertici e modificandoli a piacimento, cosa molto utile per mettere a punto con precisione i volumi.

Per acquisire dell’audio da includere nel filmato si usa la funzione voiceover (“Cartella degli strumenti/Registra voiceover).



Qui c’è unicamente un controllo di volume. Ovviamente per registrare l’audio è necessario avere un microfono funzionante collegato al computer.

realizzare colonna sonora pinnacle studio

 

Caratteristiche e funzionalità

Il comando “Cartella degli strumenti/Aggiungi musica da CD” permette di selezionare una traccia da un CD audio da aggiungere come colonna sonora. La relativa schermata permette anche di stabilire con precisione un intervallo interno alla traccia, che sarà quello effettivamente usato all’interno del CD.

Inizio e fine dell’intervallo possono essere specificati sia digitando i tempi di inizio e fine, sia in modo intuitivo spostando due cursori.

Il comando appena selezionato “Aggiungi effetti audio” permette di richiamare numerosi effetti atti a modificare i vari spezzoni sonori utilizzati all’interno del firmato.

Facendo clic sul nome dell’effetto scelto e poi su OK si richiamerà la console specifica che permette di modificarne i parametri.

Per ulteriori informazioni potete consultare il riquadro dedicato agli effetti in questo stesso articolo.

Siete troppo pigri per cercare un brano musicale che faccia per voi e per adattarlo al vostro filmato?

Non ha importanza: Pinnacle Studio contiene anche SmartSound, un’utility che genera automaticamente un sottofondo musicale adeguato alle vostre immagini.

Una volta richiamata (“Cartella degli strumenti/Genera sottofondo musicale”), si sceglie un particolare genere musicale e poi una delle possibili varianti e sottovarianti. Con il tasto Anteprima si può ascoltare che tipo di musica verrà generato.

Dopodiché il programma genererà uno spezzone musicale della lunghezza corretta per il clip video selezionato in quel momento.

Certo, la musica prodotta non sarà da hit parade, ma può comunque risultare utile.

Potrebbero interessarti anche...