Come connettere un pc alla connessione alla rete Wi-Fi

La connessione di un PC a una rete Wi-Fi è un’operazione non troppo complicata che vogliamo ripercorrere in questo passo a passo per chiarire qualche punto che magari è rimasto un po’ oscuro. Tenete presente che, data la molteplicità di apparecchiature sul mercato, molto probabilmente le schermate che vedrete in queste pagine non rispecchieranno in modo esatto ciò che comparirà sul video del vostro PC: cercate comunque di fare tesoro dei nostri consigli e di applicarli alla vostra configurazione di rete.

Partiamo dal presupposto di avere in mano un access point con funzioni di modem/router ADSL (è la situazione più comune), un abbonamento a Internet già sottoscritto e funzionante e una scheda di rete Wi-Fi da collegare al PC. La prima cosa da fare è collegare il modem alla rete elettrica e alla rete telefonica, attraverso i cavi in dotazione. La prima configurazione va eseguita non attraverso la rete wireless, ma collegando l’access point al PC con un cavo, solitamente anch’esso in dotazione.

Configurazione della rete Wi-Fi (senza cavo) – Windows

Dal Pannello di controllo di Windows aprite la finestra “Connessioni di Rete”.



Individuate la connessione di rete a cui avete colle
gato l’access point (molto probabilmente si chiamerà “Connessione alla rete locale LAN”) e apritela con un doppio clic.

protocollo internet versione 4

All’interno della nuova finestra, sempre con un doppio clic, aprite la voce “Protocollo Internet versione 4”, e verificate che la connessione sia impostata per ricevere automaticamente il proprio indirizzo IP.

Fate clic su “OK” in ogni finestra.

ottieni automaticamente indirizzo ip

 

A questo punto dovete verificare nella documentazione dell’access point quale sia il suo indirizzo IP predefinito e quali siano i dati di accesso (utente e password) di partenza. Nella maggior parte dei casi l’indirizzo di partenza sarà simile a “192.168.1.1” o “192.168.0.1”, e i dati di accesso di partenza saranno una qualche combinazione delle parole “user”, “password”, “admin”.

Alcuni modelli riportano questi dati anche sulla faccia inferiore del dispositivo stesso.



Aprite un browser e puntatelo all’indirizzo scoperto precedentemente: vi verranno chiesti i dati di accesso, che dovrete digitare.

indirizzo ip router 192.168.1.1

Vi si presenterà ora una schermata di riassunto delle attuali impostazioni. Al momento del primo accesso, alcuni dispositivi potrebbero chiedervi di modificare la password di accesso, per motivi di sicurezza.



Se non siete obbligati dall’access point stesso, fatelo da soli: ci metterete pochi istanti, e potrete stare già un po’ più tranquilli.

Le impostazioni della password le trovate nei menu dedicati al setup dell’unità, in genere una delle ultime voci in elenco.

Connettere il PC alla rete

Per collegare l’access point a Internet non è in genere richiesta nessuna configurazione: una volta collegato alla linea telefonica, le impostazioni predefinite bastano nella grande maggioranza dei casi a permettere all’apparecchio per “sentire” il segnale di linea e collegarsi. Se volete vedere con i vostri occhi le impostazioni prese dall’unità dovrete cercare una scheda di solito chiamata “WAN Setup”.

stato connessione alice adsl

La parte più interessante è quella denominata invece “LAN Setup”, corrispondente alle impostazioni della rete locale, quella della vostra casa. In questa scheda dovrete assicurarvi che sia attivato il cosiddetto DHCP Server, vale a dire il meccanismo che permette all’access point di assegnare un indirizzo IP automaticamente ai dispositivi wireless collegati.

Tra le impostazioni generali della rete, uno che vi consigliamo caldamente di cambiare è il cosiddetto “SSID”, vale a dire il nome con cui la rete verrà riconosciuta dai computer che tenteranno di collegarsi. Per impostazione predefinita questo nome corrisponde alla marca o al modello dell’apparecchio utilizzato: vi consigliamo di cambiarlo innanzitutto per una questione mnemonica (se vi trovate di fronte a tre o quattro reti, tutte con lo stesso nome, come potete riconoscere la vostra?); secondariamente, pensando alla sicurezza della rete, fornire informazioni sull’hardware che state utilizzando può semplificare il compito a potenziali intrusi.

Connessioni di rete

Infine dovete assolutamente mettere mano alle impostazioni di sicurezza: lasciare una rete ad accesso libero equivale a dormire con la porta di casa spalancata. Se potete, attivate la modalità di autenticazione WPA o WPA2 (sul sito Wikipedia maggiori dettagli  su Wi-Fi Protected Access (WPA e WPA 2); se nella vostra rete prevedete di utilizzare dispositivi che non supportano questa tecnologia (ad esempio il Nintendo DS, o diversi modelli di smartphone), utilizzate comunque la cifratura WEP: non sarà il massimo della sicurezza, ma è sempre meglio di niente.

Qualunque sia la tecnologia da voi scelta, dovete decidere una password per l’accesso alla rete: siate fantasiosi, niente nomi di fidanzate, date di nascita, animali domestici o squadre di calcio!

Terminate le configurazioni sull’access point, bisogna configurare il PC per l’accesso alla rete. Se state utilizzando per la prima volta la scheda di rete, seguite le istruzioni riportate sul manuale per l’eventuale installazione dei driver. Se la scheda dispone di utilità proprietarie di configurazione, un po’ a malincuore vi consigliamo di disattivarle: sono rari i casi in cui queste si dimostrano realmente valide, e talvolta finiscono per provocare addirittura qualche problema in più.

Terminata l’installazione della scheda, aprite nuovamente la finestra delle “Connessioni di rete”, selezionate la connessione wireless appena creata e premete il pulsante “Connetti a”, nella barra superiore.

connesione rete wi-fi

Nel giro di qualche istante vi apparirà un elenco delle reti wireless disponibili nelle vostre vicinanze. Se ne troverete un buon numero, significa che vivete in un palazzo con degli inquilini al passo con la tecnologia!

Ad ogni modo, fate un doppio clic sulla riga corrispondente alla vostra rete wireless, e nella finestra che segue digitate la password che avete scelto.

Questa finestra vi apparirà identica, sia che abbiate scelto di proteggere la vostra rete con WPA sia che vi siate dovuti accontentare del più semplice WEP.

Ecco fatto.

Siete connessi al mondo, e senza cavi. Potete verificare con i vostri occhi la qualità del segnale wireless dalla scheda della proprietà della rete; se siete su Windows, potete anche attivare uno dei gadget della barra laterale del sistema operativo, che vi fornirà in tempo reale tutte le informazioni che vorrete sulla vostra rete.

Navigazione internet con rete Wi-Fi

Potrebbero interessarti anche...