Speciale Halloween: storia, origini, leggende e curiosità

La notte di Halloween (del 31 ottobre al 1 novembre) è la festa più celebrata in America ma sotto questa influenza, sta diventando sempre più diffusa nel resto del mondo.

La parola Halloween nella nostra lingua non è tradotta letteralmente.

La traduzione letterale possiede origini Inglesi chiamato Halloween (All Hallows Eve) significava una sera prima del giorno di tutti i Santi o morti.



 

Origine celtica: la festa di Samain

Nonostante il suo nome di origine inglese, questa antica festa celtica pre-cristiana dei morti, eredità della festa pagana di Samhain (era il dio dei morti), secondo il calendario celtico, il primo novembre è l’inizio dell’inverno, l’inizio del nuovo anno e l’inizio e la fine del ciclo di vita.

Potrebbe interessarti Oroscopo Celtico

I Celti credevano che in questa notte, l’anima del defunto si spostava in un altro mondo.

Durante alcuni rituali, i Celti accendevano i fuochi per aiutare le anime vaganti a trovare la strada per l’altro mondo e al fine di placare gli spiriti e le streghe. A quel tempo, i grandi falò illuminavano le montagne per tener lontano gli spiriti maligni. Si credeva che le anime dei morti visitassero le abitazioni per cercare di trovare un corpo dove vivere. Ecco perché nessuna luce illuminava le case e  le persone si travestivano in streghe o demoni, in modo da ingannare gli spiriti.

Dopo l’arrivo del cristianesimo, la celebrazione del Capodanno celtico e le loro abitudini originali sono cambiate, ma la tradizione della festa della strega di Halloween è rimasta.

Il simbolo principale della notte di Halloween è la zucca, ma anche tutto ciò che può spaventare, come: maschere e simboli che si usano  tradizionalmente.

È una festa molto popolare in Irlanda, Scozia e Galles; introdotta negli Stati Uniti e in Canada dopo l’arrivo massiccio di emigranti irlandesi e scozzesi, in particolare in seguito alla grande carestia in Irlanda  tra il 1845 e il 1851.



notte di halloween segreti

 

Halloween, Tutti i Santi e Commemorazione dei defunti

La festa Cattolica di Tutti i Santi ha origine da una commemorazione di tutti i martiri di Roma nel 613 istituita da Papa Bonifacio IV; In origine era celebrata il 13 maggio, in occasione dell’anniversario della costruzione del Pantheon.



Nel IX° secolo, la festa è stata estesa a “tutti i santi” da Papa Gregorio IV e spostato al 1° Novembre.
Il  2 novembre del 998, fu’ istituita la festa dei morti, entrata nella liturgia romana come commemorazione dei defunti.

 

Leggenda: Jack o ‘lantern

Jack-o’-lantern è il più popolare personaggio associato a Halloween.

La leggenda proviene da un antico manoscritto Irlandese, che narra:

Jack era un misero uomo, molto probabilmente un ubriacone.

Una sera, mentre era in una taverna, il diavolo gli apparve per rivendicare la sua anima. Jack chiede al diavolo di offrirgli un drink, prima di partire per l’inferno. Il diavolo accetta si trasforma in 6 monete. Jack afferra, quanto ricevuto e li  mette immediatamente nella sua borsa. Questa Borsa, possiede una serratura a forma di croce, il diavolo non riuscì a uscire. Infine, Jack ha accettato di liberare il diavolo, fintanto che gli promise altri dieci anni di vita. Dieci anni dopo, Jack fece un altro scherzo al diavolo, riuscendo a imbrogliarlo nuovamente.

Quando Jack morì, l’ingresso al paradiso gli fu’ negato, e il diavolo si rifiutò di riceverlo all’inferno. Jack fu’ in grado di convincere il diavolo a dargli un pezzo di carbone per illuminare la strada al buio. Il carbone fu’ inserito in una zucca vuota, utilizzata come lanterna, condannato a vagare senza meta fino al giorno del giudizio.



Fu poi nominato Jack della Lanterna o jack-o’-lantern. Riappare ogni anno, per il giorno della sua morte, proprio per la notte di Halloween.



Pubblicato: 2017-10-27T16:54:09+00:00

Potrebbero interessarti anche...