Quale traduttore è il migliore?




Quando si parla di traduzione è un’arte difficile da realizzare, perchè tra una lingua e l’altra corrono numerosissime differenze, evidenti o sottili, ognuna delle quali è un trabocchetto in cui il senso di una frase può perdersi. Sostituire un termine con un supposto equivalente di un’altra lingua è comunque un arbitrio, poiché è raro che i significati si sovrappongano esattamente.

E gli equivoci sono sempre in agguato (l’autore di questo articolo ha appreso a proprie spese, durante le vacanze, che l’ortaggi a frutto, peperoni, in inglese si traduce pepperoni, non indica un vegetale, ma un insaccato).

La realtà è però radicalmente diversa: i computer, perlomeno quelli che abbiamo oggigiorno, non sono neppure lontanamente in grado di tradurre un testo con lo stesso grado di accuratezza di un traduttore umano.

Le stesse parole e frasi possono infatti assumere significati radicalmente diversi a seconda del contesto in cui sono inserite, e un computer, totalmente ignaro della realtà esterna, non ha la capacità di discernere quello giusto, a meno che non gli venga pedantemente spiegato come comportarsi in ogni singola circostanza. Capita così che i traduttori possono tradurre un’espressione inglese abbastanza banale come “to value the pros and cons” (valutare i pro e i contro) con “valutare i pro e i pilotaggi”, frase che anche al più asino degli studenti avrebbe avuto qualche ritegno a inserire in un compito in classe.

Dunque, non facciamoci illusioni: fino al giorno in cui l’intelligenza artificiale non sarà pervenuta a un’autentica comprensione della realtà (giorno che, secondo alcuni, potrebbe non arrivare mai), una traduzione prodotta dal computer sarà sempre e comunque un testo molto grezzo, infarcito di errori anche banali e bisognoso di un’approfondita revisione umana prima di poter essere utilizzato.

Stiamo dicendo che i traduttori elettronici non servono a niente?

Ovviamente no, solo che bisogna avere ben chiare le loro limitazioni. Pensare di poter fare a meno di un traduttore umano nella stesura di un documento ufficiale è semplicemente irrealistico. Tuttavia, un traduttore elettronico può rendersi utile in molti altri modi, specialmente per chi deve affrontare quotidianamente grandi quantità di testi stranieri.

Per esempio, può servire a filtrare rapidamente una grossa mole di testi, trattenendo i documenti pertinenti da far tradurre più accuratamente ed eliminando il resto. Oppure, mettendo opportunamente a punto i dizionari interni, a pre-tradurre dei testi semplici e ripetitivi, in modo che il traduttore umano debba accollarsi solo la revisione.

Senza contare che un traduttore umano non può conoscere tutte le lingue, e avere sottomano un programma in grado di decifrare, almeno approssimativamente, un’e-mail scritta in cinese o in tailandese può essere molto rassicurante. Esiste poi tutta una serie di prodotti che non traducono direttamente, ma fungono da ausilio al traduttore. Si tratta essenzialmente di dizionari interattivi che tentano in vari modi di integrarsi con i programmi di elaborazione testi per fornire il massimo delle informazioni con il minimo sforzo da parte dell’utente.

power traslator



Power Translator

Tra i migliori programmi per la traduzione, il software di avanquest.com si occupa dell’inglese, ma offre una nutrita gamma di linguaggi: può tradurre dall’italiano in inglese, francese, tedesco e spagnolo e viceversa, nonché dall’inglese al francese, tedesco, portoghese e giapponese e viceversa (all’atto dell’installazione l’utente deve scegliere le coppie di linguaggi che desidera utilizzare, tenendo presente che ogni dizionario gli porterà via un bel po’ di spazio sull’hard disk, da 420 MB, se acquistate la versione completa, Power Translator 16 World Edition lo spazio richiesto è di 1,5 Gb.

È anche il prodotto che offre la suite di programmi più ampia e articolata (cosa che peraltro si riflette sul prezzo).

Nella sua versione come programma autonomo, Power Translator è in grado di importare e tradurre file nei formati txt, html, rtf, xml e pdf. Una volta caricato, il testo appare simultaneamente su due finestre, una per l’originale, l’altra in cui si formerà gradualmente la traduzione.

È possibile tradurre l’intero documento o parti di esso, effettuare delle modifiche alla traduzione, eseguire un controllo ortografico e grammaticale.

I lavori non terminati possono essere salvati sotto forma di file, i programmi sono correlati della Sintesi vocale dei testi tradotti . È inoltre possibile modificare i dizionari adattandoli alle proprie esigenze, e anche integrarli mediante dizionari di settore (terminologia medica, finanziaria, informatica, legale…).

Le funzioni di Power Translator sono utilizzabili anche dall’interno di altri programmi, in particolare, durante l’installazione viene creato un nuovo menu all’interno di Microsoft Word, Excel e powerpoint e all’interno del browser principale. Questi menu consentono di tradurre un testo che stiamo elaborando o una pagina Web che abbiamo scaricato, senza dover uscire dal programma o copiare e incollare testo.

Il Plug-in per MS Office, permette di ottenere un elenco di tutte le traduzioni possibili, con relativi significati, per ogni parola di una frase o di un paragrafo. Per ottenere immediatamente la traduzione di una frase che viene digitata (utile per conversazioni al telefono o in chat, o anche dal vivo se si ha un portatile).

Power Translator, come dice il nome, uno strumento molto potente, che nelle mani di una persona esperta può portare a ottimi risultati. Il grande numero di linguaggi offerti (13 nel programma completo), offre la possibilità di funzionare sia come programma autonomo sia come integrazione di altre applicazioni e con le molte utility aggiuntive, lo pongono su un piano più elevato rispetto a molti dei programmi in commercio. Tutta questa versatilità ha però anche un lato negativo: le traduzioni prodotte sono, nonostante la potenza ostentata dal programma, allo stesso livello di quelle di software di prezzo inferiore.

Il programma funziona anche in assenza di connessione internet, ed utilizza la tecnologia OCR, in grado di Tradurre immagini, documenti acquisiti da scanner e file PDF.

Sito Ufficiale: avanquest.com





Systems – Nuovissimo Traduttore Italiano-Inglese


Il Nuovissimo Traduttore si presenta essenzialmente come un plug-in di Microsoft Word. Una volta installato, fa sì che all’interno di Word appaia un nuovo menu, che consente di ottenere la traduzione dall’italiano all’inglese o dall’inglese all’italiano di una frase, di un paragrafo o di un intero documento di Word.

Si interfaccia direttamente con i software di riconoscimento vocale come ViaVoice e Naturally Speaking, e perciò, se insieme a Word è stato installato uno di questi software, è possibile pronunciare un testo a voce e ottenere la traduzione direttamente sullo schermo.

Il Nuovissimo Traduttore è essenzialmente tutto qui; non vanta interfacce utente curiose o innovative o funzioni aggiuntive.

Tuttavia si tratta di uno dei programmi che ci hanno impressionato più favorevolmente, non solo perché proprio la sua semplicità fa sì che lo si possa utilizzare facilmente pochi minuti dopo averlo installato e non solo per la buona qualità della documentazione allegata, ma anche e soprattutto perché la qualità delle traduzioni è superiore alla media, e perché le opzioni disponibili sono utilissime e sembrano costruite basandosi sull’esperienza di un vero traduttore piuttosto che sulle considerazioni astratte di un programmatore. Per esempio, è possibile scegliere se rendere lo “you” dell’inglese con il “tu”, il “lei”, il “voi” o con una forma impersonale, o se declinare una frase al maschile o al femminile; oppure ordinare al programma di riconoscere come accentate le vocali con l’apostrofo, o, infine, di unificare le frasi spezzate in più tronconi. Tutti accorgimenti che possono velocizzare molto il lavoro.

Chi ha bisogno semplicemente di uno strumento per semplificare i propri rapporti con l’inglese potrebbe non avere bisogno d’altro.

Sito ufficiale



Gensoft Office Translation


Anche in questo caso non un singolo programma, bensì una suite composta di applicazioni: un programma indipendente in grado di creare documenti in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese. è in grado, inoltre, di importare documenti nei formati .txt, .html, .rtf, e soprattutto .doc: può cioè aprire e modificare i file di Word (cosa molto importante, visto che, a differenza degli altri due software di traduzione qui esaminati, questo programma non è in grado di interfacciarsi direttamente con Word).

L’algoritmo di traduzione su cui si basa è lo stesso usato da Power Translator, sono in grado di sfruttare un lettore di posta elettronica e di un browser per il Web. È da notare che la procedura di installazione in questo caso non è del tutto automatica, ma l’utente deve fornire a mano alcuni dati relativi al funzionamento del browser e del lettore di posta, il che può significare decisamente un problema per gli utenti meno smaliziati (e cioè quasi tutti): per esempio, quanti dei lettori del nostro sito saprebbero dire se per collegarsi a Internet fanno uso di un proxy, e quale sia il suo indirizzo?

Complessivamente, Office Translation non brilla molto rispetto alla concorrenza, anche se la possibilità di tradurre direttamente le e-mail in partenza e in arrivo può essere considerata un punto di forza (e in tal caso potrebbe convenire l’acquisto.



Raccomandazioni per l’acquisto


Prima di procede all’acquisto del software, valutare attentamente quale linguaggio è incluso, se è presente un Dizionario interattivo, in cui digitando una parola si ottengono istantaneamente tutti i possibili significati, e volendo, anche fraseologie, pronuncia fonetica ecc.

Se installato, il Dizionario se è consultabile anche direttamente dall’interno di Word, ove apparirà un’apposita serie di icone.

L’opzione di accedere alle voci del suddetto Dizionario. Se installata e resa attiva, fa apparire sempre in primo piano un’icona (di dimensione e posizione variabili) con una lente di ingrandimento. Se si trascina con il mouse sopra una parola, appare accanto ad essa una finestra con i vari significati. Basta pochissimo per imparare, ed è molto più pratico che continuare ad aprire e chiudere finestre.


Corsi per imparare la lingua straniera

La rete multilingue – siti per la traduzione su Internet


L’offerta di programmi per la traduzione automatica non si fermano a ciò che potete acquistare nei negozi. Anche su Internet, multilingue e multiculturale per definizione, si possono trovare numerosi programmi e servizi dedicati a questo scopo. Ecco alcuni dei più significativi.

Babylon


(babylon.com) è forse il più innovativo dei servizi offerti in Rete.

Si tratta, infatti, di un dizionario interattivo che può funzionare sia on-line che off-line. Per utilizzarlo è necessario scaricare (gratuitamente) un software dal sito di Babylon, e installarlo sul computer.

Quando il software è attivo, basta cliccare su una parola tenendo premuto il tasto Shift (o eseguire un’altra combinazione, a scelta dell’utente) per fare apparire una finestra con il significato della parola secondo uno o più dizionari e glossari. È possibile scaricare i dizionari sul proprio computer, in modo da poter usare Babylon anche in assenza del collegamento a Internet, è possibile inoltre creare un proprio glossario per uso personale, ed è persino possibile inviare a Babylon il glossario così creato e metterlo a disposizione degli altri utenti della Rete!

In questo modo, Babylon dispone già di una nutrita biblioteca di dizionari tematici in continua espansione e perennemente aggiornati, la cui validità viene valutata dagli stessi utenti (oltre a quelli messi a disposizione dalla stessa Babylon, in svariate lingue, e comprendenti anche l’intera Enciclopedia Britannica).

Una modalità davvero interessante e innovativa di condivisione della conoscenza.



Google Traduttore


(translate.google.it) è invece la sezione del celebre motore di ricerca Google dedicata alle traduzioni. Il sito Internet dispone di una finestra in cui inserire il testo da tradurre, e cliccando un pulsante “TRADUCI” si ottiene rapidamente una traduzione, anche se eseguita parola per parola e, quindi, certamente non molto affidabile.

Più interessante l’altra funzione di translate google, che permette di digitare l’indirizzo di un sito Web e ottenere, in breve tempo, la copia della pagina corrispondente tradotta. Molto utile se in un sito straniero non riuscite a trovare quello che cercate…



Logos


(logos.it) è una società internazionale di traduzione che ha utilizzato la propria esperienza anche per creare un sito Internet. Il sito è ricco di funzioni particolari e divertenti (come quella che ogni giorno dona ai naviganti una citazione tradotta in svariate lingue), ma quella che interessa a noi è ovviamente il dizionario, che si serve della base dati creata da Logos in anni di lavoro di traduzione, e quindi può dare risultati molto accurati, per di più con l’indicazione del contesto in cui la possibile traduzione viene usata.

Un ottimo strumento anche professionale.



Software per windows per tradurre le lingue
Migliori software multimediali







© riproduzione riservata
ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2016