Migliori programmi per gestire le raccolte di foto

Il modo migliore per gestire le raccolte di foto è quello di affidarsi ad appositi programmi. Ne abbiamo selezionati quattro,tutti gratuiti e in italiano.

 

Microsoft Raccolta foto di Windows Photo Gallery

Il programma, inizialmente pensato per Windows Vista, compatibile anche con le altre versioni, il 10 gennaio, 2017 è stato annunciato che il prodotto non è più supportato o disponibile per il download, inizialmente scaricabile gratuitamente dal sito Microsoft, adesso il download è possibile effettuarlo da questo link.



L’applicazione è in italiano ed è caratterizzata da un’interfaccia molto semplice e intuitiva.

Si può utilizzare l’intera Suite dei programmi del pacchetto Windows Essentials 2012, anche se non saranno più aggiornate da Microsoft, comprendono:

  • Windows Live Messenger il programma di chat e messaggistica istantanea;
  • Raccolta foto applicazione completa di gestione delle librerie fotografiche digitali;
  • Movie Maker software di creazione e editing video;
  • Windows Live Mail client di posta elettronica;
  • Writer editor per creare blog, di tipo WYSIWYG;
  • Family Safety software che consentire ai genitori di tenere sotto controllo la navigazione Internet;
  • Microsoft Onedrive servizio di file hosting di Microsoft, rivale di Dropbox e Google Drive;
  • Outlook Connector Pack plugin che permette di accedere agli account Windows Live Hotmail e Office Live Mail da Microsoft Outlook .

Durante il processo d’installazione è possibile scegliere quale programma si desidera installare, nel nostro caso selezioniamo Raccolta foto.

Le funzioni dedicate alla gestione delle foto, anche se non particolarmente potenti, sono più che sufficienti per rispondere alle normali esigenze di un’utenza non professionale. È possibile modificare e organizzare le proprie foto, pubblicarle su Internet, stamparle o inviarle agli amici. Le immagini importate vengono automaticamente catalogate in base alla data di acquisizione ed è possibile assegnare loro etichette e “stelle” per un’accurata classificazione. Si può scegliere di visualizzare anteprime di diverse dimensioni, filtrare e ordinare le immagini con vari criteri o controllarne i dettagli semplicemente sovrapponendo il mouse quasi si trattasse di una lente d’ingrandimento.

In Raccolta foto di Windows Live il mouse svolge le funzioni di lente
d’ingrandimento

Non mancano semplici comandi di editing per la regolazione dell’esposizione e del colore, per raddrizzare un orizzonte che “pende” o per correggere gli occhi rossi causati dal flash. Se la facilità d’utilizzo è la caratteristica principale del programma, alcuni comandi da menu lo rendono particolarmente interessante:senza uscire dall’applicazione è infatti possibile pubblicare direttamente foto su Flickr, masterizzare un CD, oppure creare foto panoramiche.

 

Queste le nostre valutazioni:

Pro: Facile da usare, integrazione con il sistema operativo, connessione diretta a Flickr.
Contro: Funzioni di editing limitate.

 



 

FastStone ImageViewer

Anche se il programma è soprattutto un browser in grado di visualizzare praticamente qualunque file d’immagine, alcune sue funzioni lo rendono adatto anche alla gestione di un semplice archivio. Se lo si usa per trasferire su disco fisso le foto contenute in una memory card è infatti in grado di automatizzare le principali operazioni di catalogazione. Basta indicare nell’apposita finestra la cartella di destinazione e poi scegliere il formato data da assegnare alla sottocartella.

Nella stessa finestra un comando dedicato consente anche di rinominare automaticamente le immagini che vogliamo archiviare con la data d’acquisizione e un numero sequenziale. Una volta fatto clic sul pulsante “Scarica”, FastStone creerà la sottocartella di destinazione e inizierà a trasferirvi i file. Il programma ha poi una caratteristica che lo rende unico tra quelli qui segnalati: non richiede alcuna procedura di installazione. È infatti disponibile anche in formato “portable” e quindi può tranquillamente essere memorizzato su di una semplice chiavetta USB, e usato senza problemi sul notebook e sul PC di casa.



FastStone Image Viewer

La finestra di dialogo di Fastone ImageViewer per automatizzare le operazioni di archiviazione delle immagini

L’applicazione può gestire anche l’acquisizione di immagini via scanner e, grazie alle semplici funzioni di editing di cui dispone, consente di modificare una foto e correggerne i più comuni difetti. L’interfaccia particolarmente intuitiva è ampiamente personalizzabile per adattarsi ai gusti e alle esigenze dell’utente.

FastStone è in italiano e può essere scaricato gratuitamente all’indirizzo faststone.org.

 

Queste le nostre valutazioni:

Pro Velocità e semplicità d’uso, non necessita d’installazione, funzioni automatiche.
Contro Funzioni di ricerca limitate.

 

Picasa

Picasa è un’applicazione della famiglia Google, quella del noto motore di ricerca, e come gli altri prodotti della casa è caratterizzato da un’ottima interfaccia e da una buona dotazione di funzioni.

Il 14 febbraio del 2016 , Google ha annunciato l’interruzione del supporto all’applicazione desktop Picasa concentrarsi maggiormente su Google Foto.



Lo si può scaricare gratuitamente e in versione italiana da questo link.

A differenza di altri programmi non occorre indicargli dove sono collocate le immagini: è Picasa che automaticamente provvede alla loro ricerca eseguendo una scansione dell’intero hard disk e provvedendo poi ad aggiornare l’archivio a ogni riavvio. Se da un lato questa procedura semplifica la vita all’utente, dall’altro, se si aggiungono molte foto tra una sessione e l’altra, poco rallenta un po’ l’avvio del programma.

A parte questo, il software è ben fatto con un’interfaccia razionale e intuitiva. L’archiviazione delle foto è particolarmente flessibile. È possibile associare alle cartelle una breve descrizione delle immagini contenute e assegnare a ogni foto parole chiave per agevolarne la ricerca. Le immagini preferite contrassegnabili possono essere contrassegnate (Picasa le chiama “Speciali), in modo da poterle visualizzare separatamente. Utilissima poi la possibilità di creare particolari raccolte denominate “Album”. Queste non corrispondono alle cartelle memorizzate sull’hard disk ma sono raccolte “virtuali” interne al programma: in pratica è possibile creare un Album che raccolga foto diverse senza che queste vengano spostate dalle cartelle in cui sono fisicamente memorizzate.

picasa

In Picasa è possibile inserire la descrizione dei contenuti delle cartelle

 

Anche le funzioni di ritocco sono abbastanza complete e, soprattutto, non modificano necessariamente l’originale che viene sempre conservato.

 

Queste le nostre valutazioni:

Pro Strumenti per la gestione delle foto, funzioni di editing, protegge gli originali, Album virtuali

Contro Un po’ lento all’avvio.

 

Kodak EasyShare

Il programma è in italiano e, pur se veniva offerto assieme alle macchine fotografiche Kodak, può essere utilizzato anche per gestire le immagini scattate con fotocamere diverse. Anche Kodak EasyShare come Picasa e Windows Photo Gallery non è disponibile per il download dal sito ufficiale, tuttavia si può scaricare gratis tramite questo link.

Come già Picasa, anche il pacchetto di Kodak ricerca automaticamente le immagini sull’hard disk al primo avvio e le memorizza in cartelle denominate “Album”. L’insieme degli Album forma l’archivio che EasyShare chiama “La mia collezione”. La struttura così creata non corrisponde a quella già presente sul disco rigido. Il programma crea infatti una propria cartella per memorizzare i file senza che le immagini vengano spostate dalla loro collocazione abituale. Le foto possono essere catalogate per contrassegni, “stelle” o data ed è anche possibile aggiungere didascalie esplicative.

Le innumerevoli funzioni disponibili si ripercuotono un po’ sulla pulizia dell’interfaccia, che risulta eccessivamente affollata e allunga i tempi di apprendimento del programma. Una volta che vi sarete abituati, però, apprezzerete le ottime capacità di gestione dell’archivio, fra le quali la possibilità di effettuare una copia di tutte le foto creando regolarmente backup di “La mia collezione”.

kodak easyshare

La funzione di backup offerta da EasyShare garantisce l’integrità del vostro archivio.

 

La cartella di backup può trovarsi su un server, su un hard disk esterno, su un’unità USB o sul disco rigido del computer. È anche possibile utilizzare la funzione di backup per spostare l’intero archivio da un computer a un altro.

 

Queste le nostre valutazioni:

Pro Buoni strumenti di archiviazione e funzioni di backup.

Contro Interfaccia un po’ affollata.

 



Pubblicato: 2017-05-12T16:54:38+00:00

Potrebbero interessarti anche...