Lettore multimediale: RAIDSONIC ICY BOX IB-MP309HW-B

Il problema è arcinoto: la frammentazione del mercato dei contenuti in una miriade di standard audio-video costringe gli appassionati a combattere ogni giorno con codec, formati e aggiornamenti.

Così per leggere i file MPEG e relative varianti, i file Windows Media Video (.ASF, .WMV, .MKV), gli AVI (codec infiniti) nonché formati audio come Ogg Vorbis, MP3, AC3, PCM Wave, WMA, l’utente deve a volte saltabeccare da un programma all’altro.

Figuriamoci che cosa accade quando si cerca di instradare quei file verso il televisore di casa, fino a ieri, elettrodomestico disponibile al dialogo quanto una lavatrice.



La soluzione sicuramente più versatile e scalabile è quella del media player, come questo Icy Box della tedesca Raidsonic, aggiornato da pochissimo alla versione IBMP309HW- B.

Lettore Mp3 Icy Box Ib-mp309hw-b Media Player Nero

ICY BOX IB-MP309HW-B lettore multimediale

 

Estremamente compatto ed elegante

Quindi poco invasivo per l’ambiente casalingo, l’Icy Box è un campione di versatilità in grado di leggere anche i codec HD fino a 1920x1080p. Oltre l’apparecchio vero e proprio (appena più grande di un hard disk da 3,5 pollici), la confezione contiene un cavo USB e due cavi video con tre prese RCA: verde, rossa e blu per la connessione component; bianca, rossa e gialla, per quella composita (più audio).

Non c’è invece il costoso cavo HDMI, nonostante il Raidsonic disponga dell’apposita presa (versione 1.3 con risoluzione fino a 1.080p); mancano all’appello anche il cavo S-Video e quello per l’uscita audio digitale ottica. Completano la dotazione un telecomando, il manuale (versione inglese e tedesca), il trasformatore di alimentazione e il CD delle utility.

In un sacchettino a parte invece, sono raccolte sei piccole viti, che servono a fissare il disco rigido.

Icy Box

Venduto in versione “diskless”, ovvero… vuoto. Rimovendo il coperchio in alluminio anodizzato nero si accede al vano interno, che permette di osservare l’assemblaggio curato e ordinato dell’elettronica.

Nel vano è possibile inserire in pochi minuti un hard disk SATA con capacità massima di 1,5 Tb, che consente all’Icy Box di svolgere le funzioni base di Media Player trasportabile, per portarsi in vacanza o a casa di amici video, foto e brani audio.

Una seconda modalità di utilizzo sfrutta le due prese USB 2.0 presenti sul frontale del dispositivo. Qui possono essere connessi due hard disk esterni, per fornire al Raidsonic abbondante spazio di archiviazione. L’unica accortezza da non dimenticare affinché la periferica venga riconosciuta correttamente, è quella di effettuare il reset dell’apparecchio prima di metterlo in linea.



La terza modalità d’uso del Raidsonic è quella che ne prevede il collegamento in rete, tramite presa Ethernet 10/100 o tramite una chiavetta USB Wi-Fi “n” opzionale.

Sono supportati i protocolli smb, ftp, nfs e UPnP.

IB-MP309HW-B lettore multimediale vista da posteriore



Se poi la rete in questione è collegata a Internet, per esempio via router, ecco una quarta possibilità: connettere l’Icy Box a siti come YouTube o Picasa, cioè portali video o servizi di foto online, oppure a una rete peer to peer per mezzo di un client BitTorrent; o, ancora, accedere a migliaia di stazioni radio nel web.

Il tutto anche a computer spento!

Dal punto di vista dell’esperienza d’uso, la navigazione tra le directory dei vari dischi collegati all’apparecchio è piuttosto comoda e veloce. Sono presenti anche filtri che permettono di visualizzare di volta in volta i file video, fotografici o audio. Si possono selezionare i file uno per uno, in sequenza, oppure creare delle liste di riproduzione.

Interessante la possibilità di controllare l’apparecchio non solo dal telecomando, ma anche da una tastiera USB collegata alle solite prese frontali. L’Icy Box si è anche rivelato superiore ad altri apparecchi della sua categoria nel riconoscimento dei vari formati, e si è arreso solo di fronte ad alcuni .wmv particolarmente problematici.

Nessun problema invece nell’acquisizione diretta di immagini e video da memorie Secure Digital, avvenuta tramite un lettore di schede flash collegato alle prese frontali.

Unica pecca: manca del tutto il supporto dello standard Real Video, nella confezione manca il cavo HDMI, il manuale non è tradotto in italiano, prezzo elevato per un “diskless”.





Pubblicato: 2017-05-13T16:39:42+00:00

Potrebbero interessarti anche...