Come gestire le password con Keywallet

Come abbiamo avuto più volte modo di ribadire, utilizzare la stessa combinazione di nome utente e password per tutti i servizi e i programmi che si utilizzano è il modo migliore per mettere in pericolo i propri dati.

Anche l’utilizzo di parole d’ordine semplici è da evitare.

Ne consegue che imparare a memoria tutti quei dati d’accesso diviene un’impresa improba.Visto che non deve nemmeno passarvi per l’anticamera del cervello di segnare quei dati su post-it appesi al monitor, vi proponiamo un programma (gratuito) che memorizza username e password e ve le propone al momento giusto: si chiama Keywallet (il “porta-chiavi”).



KeyWallet: programma per gestire le password

Collegatevi al sito web keywallet.com e, nel menu in alto, fate clic sull’icona “Get KeyWallet”.

Nella pagina successiva procedete al download del file di installazione del programma, di soli 1,4 Mb.

Fate doppio clic sul file eseguibile appena scaricato. Durante l’installazione del programma, dovete accettare la licenza d’uso.

screenshot demo keywallet

Il programma, come detto, è freeware. Tra le varie caratteristiche di Keywallet c’è anche quella di poterlo personalizzare completamente anche nell’aspetto, cambiandone le skin: basta utilizzare il menu a tendina mostrato nell’immagine.

Passo 1 In questa schermata il programma vi propone di creare delle “sample keys”, chiavi d’esempio.

Lasciate il segno di spunta accanto alla domanda posta al centro. Sempre in tema di personalizzazione del programma, vi viene chiesto se volete che Keywallet parta automaticamente all’avvio di Windows.



In tal caso mettete un segno di spunta accanto alla terza domanda. A questo punto dovete impostare la password di accesso al programma.

Dovete inserirla due volte, per conferma.

programma gestore password



A questo punto si avvia per la prima volta il programma.

 

Come potete osservare, l’interfaccia è semplice, composta da qualche icona in alto e le due chiavi di esempio che sono state create al passo 1.

Per personalizzare il programma

Fate clic con il tasto destro del mouse in un punto qualsiasi della finestra, quindi scegliete la voce Preferences.

preferenze del programma Keywallet

Tra le altre cose, nella scheda General potete fare in modo che il programma sia sempre in primo piano, e sotto potete stabilire quante volte chiedere la password (l’opzione “Ask password one time per session” fa in modo che la parola d’ordine venga chiesta una volta per sessione e non tutte le volte che si utilizza il programma).

Fate clic su “Applica” e su “Chiudi” per confermare e uscire.

È arrivato il momento di inserire le vostre password.

Keywallet ha due modalità: automatica o manuale.

La prima consente di inserire automaticamente username e password quando si digitano a video, la seconda impone all’utente di doverle inserire manualmente nel programma.

Selezionate la prima voce (Create new key automatically) e fate clic su “Avanti”.

automatic key creation

La finestra che appare avverte che il programma è pronto a registrare le password. Non dovete far altro che puntare il mouse sulla password (per esempio immessa in un form su Internet) e trascinarla all’interno di questa finestra.

Un’ottimo metodo per creare un file senza installare nessun programma è quello di criptare un testo , in maniera di proteggere il testo con password unica.

 

Conclusioni:

Keywallet non si limita a registrare e conservare i vostri dati di accesso a posta, account, servizi on-line, programmi e via dicendo: li protegge da occhi indiscreti grazie all’algoritmo di crittazione Blowfish, con chiavi di lunghezza variabile, dai 32 ai 448 bit.

Potrebbero interessarti anche...