Dessert le migliori ricette con la frutta

ricette dolci dessert

 

Ricette per preparare Dessert sfiziosi utilizzando come ingrediente base la frutta.



 

Amaretti dei  ciclopi

amaretti dei ciclopi

Dosi per un cesto di amaretti:

  • 1 kg di mandorle dolci;
  • 210 g di mandorle amare;
  • 1.200 kg di zucchero;
  • 10 albumi d’uovo;
  • burro q.b.

Preparazione

Ponete sul fuoco una pentola con acqua, portate a ebollizione, spegnete e mettete nell’acqua bollente le mandorle dolci e quelle amare. Lasciatele a mollo per 2 o 3  minuti, quindi scolatele e sbucciatele (basta schiacciarle fra le dita). Quando saranno tutte sgusciate fatele asciugare all’aria per 1 giornata almeno.

Macinate le mandorle e versate la farina così ottenuta in un contenitore; unitevi lo zucchero, mescolate bene e aggiungete gli albumi montati a neve. Amalgamate il tutto con delicatezza. Otterrete un composto denso e morbido che coprirete e farete riposare per 24 ore circa.

Trascorso questo tempo formate con il composto preparato delle palline. Con il burro ungete una teglia da forno, mettetevi una parte di palline (schiacciandole leggermente), passate la teglia in forno riscaldato a 100° C per 30 minuti, quindi sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Preparate nello stesso modo un’altra teglia e pro seguite fino all’esaurimento dell’impasto.

Questi amaretti sono magnifici, buoni, evviva gli amaretti!!!



 

Piccoli Bignè ovali

dessert bignè

 



dessert preparazione dei bignè

Dosi per circa 20 bignè

  • 50 g di burro;
  • 65 g di farina;
  • 2 uova;
  • 1 dl e 1/2 di acqua;

 

Per la farcitura

  • 150 g di panna montata profumata con vanillina e dolcificata molto poco.

Per guarnire

  • 2 cucchiai e mezzo di zucchero;
  • 1 cucchiaio di acqua;
  • 2 cucchiai di granella di zucchero.

 

Come prepararli

Fate riscaldare il burro e l’acqua in una casseruola di giuste dimensioni, a fuoco basso,  fintanto che il burro non di scioglierà, poi aumentate il calore e portate rapidamente a ebollizione.

Togliete allora dal fornello recipiente e versatevi dentro, tutta in una volta, la farina (che avrete passato al setaccio almeno due volte).



Rimettete sul fuoco e mescolate di continuo molto velocemente con il cucchiaio di legno fino a quando il composto non diventerà soffice e ben legato e non si staccherà dalle pareti della pentola.

Quando l’impasto preparato diventerà tiepido, amalgamatevi a una a una le uova, mescolando con cura finché non saranno completamente assorbite.

Travasate la pasta in una tasca da pasticceria munita di bocchetta liscia di 1,5 centimetri e, premendola, fate fuoruscire delle strisce di pasta lunghe 2,5 centimetri sulla piastra imburrata, a una certa distanza le une dalle altre, perché durante la cottura aumenteranno di volume.

Fate subito cuocere i bignè nella parte alta del forno (preriscaldato a 220° C), per 15 minuti abbondanti, poi incideteli con la punta di un coltellino per fare uscire il vapore e lasciateli raffreddare su una griglia.

Con un paio di forbici praticate un piccolo taglio ai bignè freddi e, con una tasca da pasticceria, farciteli con la panna montata. Mischiate lo zucchero e un cucchiaio scarso di acqua in una casseruola e preparate un caramello dorato e non troppo denso.

Rapidamente, con una piccola pennellessa, spennellate un poco di caramello sulla superficie dei bignè.

Cospargete le parti superiori di ogni bignè (dal cui centro dovrà sporgere un pochino di panna) con poca granella di zucchero, che rimarrà aderente allo zucchero caramellato.

Se preferite evitare la guarnizione di zucchero caramellato, potrete sostituirlo con due cucchiaia te di gelatina di arancia diluita in un padellino con qualche goccia di Grand Marnier e un cucchiaio di acqua, il tutto fatto cuocere a fuoco basso per alcuni minuti.

 

Farcitura e guarnizione

  1. Con una tasca da pasticceria formate delle strisce di pasta che adagerete sulla piastra imburrata.
  2. Quando i bignè saranno cotti incideteli con la punta di un coltellino.
  3. Farcite ogni bignè con la panna montata facendone fuoruscire un fiocchetto.

 

Budino dell’ospitalità

dessert budino

 

Dosi per 6 persone:

  • 3 uova;
  • 130 g di zucchero
  • 3 confezione di panna liquida;
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia (o 1 bustina di vanillina);
  • 130 g di farina;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 2 cucchiai di liquore all’amaretto;
  • burro q.b. e sale;

Per la guarnizione

  • 1 bustina di zucchero vanigliato;
  • 18 mandorle pelate;
  • 8 ciliegine rosse candite dolci.

 

Preparazione del Dessert

Versate la panna in una piccola casseruola, ponetela su fuoco moderato e portatela a lenta ebollizione: mescolatela e lasciatela sobbollire, dopo aver abbassato il fuoco, per altri 10 minuti, quindi togliete il recipiente dal fuoco.

Mettete in una terrina lo zucchero e i tuorli d’uovo: batteteli fino a renderli chiari e spumosi, poi unite vi poco alla volta la panna bollita rimescolando con cura. Unite anche l’essenza di vaniglia (o la vanillina) e il liquore all’amaretto e continuate a battere per altri 5 minuti.

Mischiate poi la farina con il lievito e fatela scendere da un colino nel composto preparato mescolando continuamente.

Infine montate a neve fermissima gli albumi con un pizzichino di sale e amalgamateli con leggerezza con una spatola, aggiungendoli poco alla volta, e sollevando la spatola dal basso verso l’alto.

Versate la preparazione in uno stampo di pirex scannellato a pareti alte unto di burro e infarinato e fate cuocere in forno preriscaldato (a 180° C) per circa 40 minuti.

Estraete poi il recipiente e, ancora caldo, spolverizzate la superficie del budino con lo zucchero vanigliato facendolo scendere a pioggia da un colino. Guarnite con le mandorle messe a forma di fiore e ponete al centro di ognuno una ciliegina candita. Servite il budino caldo.

Qualche suggerimento

Su questo tema potrete fare alcune elaborazioni personali. Potrete aggiungere 3 cucchiai di cioccolato in polvere alla miscela di base, oppure 80 grammi di cioccolato fondente grattugiato o, ancora, 2 cucchiaiate di zucchero caramellato diluito con un pochino d’acqua, o 2 banane passate nel frullatore con mezzo bicchiere di latte.

Questo dessert lo potete accompagnare con del vino con aroma muschiato come BRACHETTO D’ACQUI.



Pubblicato: 2017-07-19T20:01:29+00:00

Potrebbero interessarti anche...