Come creare un suono personalizzato

In questo articolo vedremo come si procede per creare un suono personalizzato a partire da un brano musicale preesistente, e come lo si può sostituire a uno dei suoni di standard Windows. Per metterlo in pratica non avrete bisogno di alcun software commerciale: useremo invece Audacity, un ottimo software gratuito di editing audio.

 

Step 1 – Se avete già installato Audacity in precedenza, andate allo Step 2. Altrimenti, scaricate il programma dal sito audacityteam.org.



Qui troverete il link “Scarica Audacity”. Questo vi porterà alla pagina con il link per scaricare il file “Audacity Installer”. Una volta scaricato, fatevi doppio clic sopra, e seguite la procedura di installazione. Se pensate di dover lavorare anche con i file MP3 potreste dover scaricare e installare anche “LAME MP3 encoder”, un codec gratuito per questo tipo di file.

 

audicity apri file

 

Step 2 – Il suono che vogliamo utilizzare è una frase tratta da una canzone. Diamo per scontato che sul vostro disco fisso sia già salvata la canzone che ci interessa in formato MP3 (nel caso in cui questo non sia il caso, vedere l’articolo precedente per sapere come si ricava un brano in formato MP3 a partire da un CD Audio). Selezionate la voce di menu File/Apri e, navigando come di consueto, trovate il file del brano che vi interessa. Fate doppio clic per aprirlo.

 

audicity apri file mp3

 



Step 3 – Verrà visualizzata la forma d’onda del brano in questione (essendo in stereo, vedrete due forme d’onda: una per il canale sinistro, l’altra per il destro). I tasti rotondi in alto vi permettono di riprodurre il brano, come se si trattasse di un registratore. Premendo il tasto Play (triangolo verde) potete ascoltare, mentre il tasto Stop (quadrato giallo) ferma la riproduzione. Cercate di individuare il punto in cui si trova la frase che volete isolare.

 

riferimento audio selezionato



 

Step 4 – Facendo clic in un punto della forma d’onda, e poi spostandovi mentre tenete premuto il tasto del mouse, ne evidenzierete un intervallo (sfondo più scuro). Se c’è una selezione attiva, premendo il tasto Play ascolterete solo la parte selezionata, e non l’intero brano. Questo vi aiuterà a isolare la frase che state cercando. Dovete fare in modo che la parte selezionata comprenda esattamente il frammento sonoro che volete utilizzare. Spostando il puntatore sui bordi della selezione, questo si trasformerà in un “dito puntato”: a questo punto potrete fare clic e, tenendo premuto il tasto del mouse, spostare il bordo della selezione nella posizione voluta. Facendo clic sui pulsanti contraddistinti dalla lente di ingrandimento potete ingrandire la visuale per lavorare con maggiore precisione.

 

esporta audio selezionato

 

Step 5 – Una volta selezionato con precisione il frammento sonoro, salvatelo. Per farlo selezionate la voce di menu “File/Esporta selezione come WAV”. Potrete navigare come di consueto e scegliere una cartella in cui salvare il file. Per default questo avrà lo stesso nome del file da cui viene estratto, ma potrete cambiarlo a piacere. Dopo averlo salvato, chiudete il file originale facendo clic sulla “X” in alto, a sinistra rispetto alla forma d’onda. Poi aprite (come visto allo step 2) il frammento che avete salvato.

 

applicare effetto audio desiderato

 

Step 6 – A questo punto, potete applicare degli effetti per modificare e migliorare il suono ottenuto. Per farlo, selezionate la parte del file cui volete applicare l’effetto (come visto allo step 4), poi andate al menu Effetti e selezionate l’effetto da applicare. In alcuni casi l’effetto sarà applicato direttamente, in altri apparirà una finestra che permetterà di impostarne i parametri. Nel nostro caso il suono terminava un po’ troppo bruscamente, quindi abbiamo addolcito il finale applicando una dissolvenza (Crossfade out) che porta gradualmente il volume a zero nell’area selezionata.

 

seleziona suoni windows

 

Step 7 – A questo punto il suono è pronto: se non lo avete fatto prima, mettetelo in una cartella dove terrete stabilmente i file relativi ai vostri suoni personalizzati. Ora non vi resta che “dire” a Windows di utilizzarlo. Per farlo aprite il Pannello di controllo e fate doppio clic sull’icona Suoni. Nella finestra eventi, scorrete l’elenco fino a trovare quello cui volete associare il suono; nel nostro caso, l’uscita da Windows. Selezionatelo con un clic. Per ascoltare di quale suono si tratta, potete fare clic sul pulsante col triangolo. Fate poi clic su Sfoglia, individuate il suono che avete creato e fate doppio clic su di esso. Ora all’uscita da Windows corrisponde il suono che avete creato.

 

Step 8 – Fate poi clic su “Salva con nome”: avrete la possibilità di salvare questa nuova combinazione di suoni con un nome che la identifichi. Usando il menu a tendina Combinazione potrete selezionare la combinazione di suoni che avete salvato, oppure scegliere “Nessun suono”, o, ancora, tornare alla combinazione “Predefinita di Windows”. Potete salvare quante combinazioni volete, e avere così la possibilità di cambiare l’intero repertorio di suoni di Windows con pochi clic.

 

Potrebbero interessarti anche...