Come trasferire musica da iTunes per Windows Media Player


Il lettore multimediale di iTunes e libreria dei contenuti associata è diventata una delle applicazioni più popolari per l’acquisto, la creazione della playlist personalizzata per i contenuti audio e video, inoltre è la più diffusa sul mercato multimediale mondiale.

Per gli utenti iTunes che utilizzano l’applicazione multimediale su un computer dove è installato il sistema operativo Windows, possiedono un problema comune se devono importare i file sul lettore multimediale come Windows Media Player, convertire iTunes in formato audio supportato dal sistema operativo.

Purtroppo, non c’è una soluzione “definitiva” per questo problema, dal momento che ogni applicazione si basa su un formato nativo che non è compatibile con l’altro programma.

Di conseguenza è necessario esportare i file di iTunes in un formato comune che Windows Media Player è in grado di leggere, come i file MP3 .



Itunes e Windows Media Player a confronto



Che cosa è iTunes?


L’applicazione iTunes, allo stesso tempo è una biblioteca e lettore multimediale, prodotto da Apple Corporation.

Il programma comprende una serie di funzioni, come la possibilità di acquistare, organizzare e caricare video digitali e contenuti audio su personal computer e altri dispositivi che eseguono i Microsoft Windows e Mac OS X e altri sistemi operativi.

Gli utenti sono in grado di connettersi a iTunes Store per acquistare o scaricare video musicali, spettacoli televisivi, musica, podcast, audiolibri, filmati, suonerie e anche noleggiare film in alcuni paesi.

Inoltre, il software applicativo è disponibile per l’iPod Touch, iPad e iPhone può essere scaricato o acquistato.

iTunes 12.5.1 per Windows (64-bit) è la versione più recente dell’applicazione al momento in cui scriviamo.

La prima uscita del programma avvenne il 9 gennaio 2001, questa versione del software è stata più volte aggiornata nel corso degli anni, rispetto alla data del rilascio, ora include diversi integrazioni con aggiunta del servizio radio, chiamato iTunes Radio .


lettore multimediale iTunes nei dispositivi mobile


Le versioni di iTunes e la storia


L’applicazione iTunes è stato sviluppato come SoundJam MP nel 1999.

Quando l’applicazione è stata acquistata da Apple nel 2000 è stato rinominato come iTunes.
iTunes 1.0 è stato rilasciato nel 2001 alla conferenza Macworld, San Francisco.

Anche se l’applicazione era disponibile solo per gli utenti Mac, il supporto per Mac OS X è iniziato con iTunes 2.0 incluso anche il supporto per l’iPod.

Con iTunes 3.0, il supporto per Mac OS 9 è stato abbandonato, ed entro l’aprile del 2003, iTunes 4.0 venne rilasciato, con introduzione di iTunes Store per l’acquisto di musica e altri contenuti multimediali.

iTunes 4.1 è la prima versione ad includere il supporto per Microsoft Windows.

Al Macworld 2005 venne presentata la versione 4.7.1, l’applicazione adesso era in grado di convertire i brani nel formato AAC.

iTunes 7.0 è stato il primo ad includere Cover Flow e la riproduzione senza pause nel settembre del 2006. Nella primavera del 2007, iTunes 7.1 è stato rilasciato ed ha incluso il supporto per Windows Vista. La versione 7.3.2 si rivede il look estetico e includere il supporto per la versione Windows a 64 bit.

iTunes 8.0 è stata la prima versione del software che include la playlist Genius che incorpora la funzionalità di suggerimento delle canzoni sulla riproduzione.

Con iTunes 9.1 rilasciata nel marzo del 2010, l’applicazione include il supporto nativo per l’iPad, così come il nuovo Apple app, iBook .

Nel giugno 2010, iTunes 9.2 è stato rilasciato che ha incluso il supporto per l’iPhone 4 e altri dispositivi con iOS 4. Questa versione di iTunes incluso anche il supporto per la versione iOS 4 per iPad, iPod, iPhone 4 e iPhone Tourch dell’app iBooks.

iTunes 10 è stato presentato nel Settembre del 2010, includeva:


  • nuovo aspetto;
  • nuova icona;
  • nuovi menu;
  • equalizzatore;
  • Registrazione di CD audio MP3;
  • audio Enhancer.

iTunes 11 nuove caratteristiche come una migliore integrazione iCloud, una migliore MiniPlayer, una migliore integrazione Twitter e Facebook, e l’eliminazione di iTunes Ping.

Nella versione 12 un notevole miglioramento delle prestazioni durante la sincronizzazione.



Che cosa è Windows Media Player


L’applicazione include una biblioteca e un lettore multimediale progettato esclusivamente per l’utilizzo su computer dove è installato il sistema operativo Windows.

L’applicazione è in grado di supportare la conservazione e la riproduzione di video, audio e file di immagini e può essere eseguito anche su dispositivi mobili che utilizzano Pocket PC o Windows Mobile OS.

Windows Media Player ha anche la capacità di copiare musica da e per CD (compact disc), sincronizzare i contenuti multimediali con un dispositivo mobile o un lettore MP3, masterizzare dischi registrabili in entrambe un formato CD audio o come un disco di dati con una playlist di MP3, e consente all’utente finale di affittare o acquistare musica da una varietà di negozi di musica online.

Windows Media Player è l’erede di Media Player prodotto dalla Microsoft Corporation.

La prima azienda rinominato il prodotto con l’aggiunta di funzionalità che si estendono al di là dell’applicazione software audio di base o la riproduzione di video.

Windows Media Player 11 è stato rilasciato nel mese di ottobre del 2006 e supporta le versioni di Windows XP e Vista, Windows Media Player 12 di Windows è la versione più recente del software e stato rilasciato il 22 luglio del 2009, ma supporta solo Windows 7 o le versioni più recenti del sistema operativo Windows.

Windows Media Player utilizza il WMV (Windows Media Video), ASF (Advanced Systems Format), WMA (Windows Media Audio) e WPL formati (Windows Playlist).

Il formato WPL è un formato basato su XML unica per Windows Media Player, tuttavia, la playlist può essere pronto per altre applicazioni o editor di testo per il potenziale di altro uso.


interfaccia grafica del lettore multimediale Windows Media Player


Le versioni di Windows Media Player e la Storia


Windows Media Player è stato pubblicato per la prima volta nel 1991 insieme a Windows 3.0, il nome originale del programma era “Media Player” ed è stato in grado di riprodurre file di animazione con estensione .mmm insieme ad altri formati di file.

Dal momento che Media Player è fornito in bundle con Windows, l’applicazione software avrebbe mostrato lo stesso numero di versione del sistema operativo.

A partire da Windows XP, Media Player è stato ufficialmente rinominato come v5.1, dove tale versione è stato anche il numero di versione di Windows XP.

Nel 1999, la svolta storica, Windows Media Player 6.4 è stato rilasciato come un aggiornamento per Windows NT 4.0, Windows 95 e Windows 98 e più tardi divenne un componente integrato di Windows ME, Windows 2000 e Windows XP.


Ecco la storia del sistema operativo Windows


Windows XP è stata l’ultima versione del sistema operativo che avrebbe sostenuto tre diverse versioni di WMP che coesistevano senza rimuovere la versione precedentemente installata del software.

A partire da Windows Media Player 5.1, tutte le versioni del software hanno sostenuto i codec DirectShow con WMP versione 7 è il rinnovamento più significativo.

A partire dalla versione Windows Vista , il sistema operativo abbandona il supporto per le versioni precedenti di Windows Media Player a favore di WMP versione 11. Windows Vista ha segnato anche il primo supporto per il framework Media Foundation, oltre a DirectShow. In coincidenza con il rilascio di Windows 7, Windows Media Player 12 è stato rilasciato che ha incluso il supporto aggiuntivo per i formati multimediali più recenti così come le caratteristiche aggiunte per l'utente.

Al momento in cui scriviamo, non esiste un aggiornamento per WMP creato appositamente per l’utilizzo su Windows 8 o Windows 10



Come convertire iTunes per Windows Media Player


Per convertire i file audio memorizzati nell’applicazione iTunes in un formato che può essere riprodotto o manipolato in Windows Media Player. Le seguenti operazioni delineano come eseguire questa operazione per i file audio che non dispongono di gestione dei diritti digitali (DRM) incorporate nel contenuto.

Avviare l’applicazione iTunes con un doppio clic l’icona dell’applicazione trova sul desktop del computer. In alternativa, avviare il programma selezionando l’icona del programma si trova sotto il menu “Programmi” che si trova sotto il menu di Windows “Start“.

Fare clic su “Modifica” “Preferenze“e” Opzioni del menu generali” Fare clic su “Impostazioni di importazione” nel menu a scelta. Quindi, cambiare la scelta del menu “Importa utilizzando MP3 Encoder” dalla configurazione di default di iTunes.

Selezionare il pulsante menu “OK”. Quindi, aprire la libreria musicale di iTunes con l’opzione “List View“.

Selezionare o evidenziare la musica che si desidera convertire in formato MP3 per l’utilizzo su Windows Media Player premendo il tasto “Ctrl” per raccogliere singolarmente le tracce.

In alternativa, premere il tasto “Shift” e selezionare l’ultimo brano nella libreria musicale.

Scegliere l’opzione di menu “Avanzate” e quindi su “Crea MP3 versione” opzione di menu.

Attendere che iTunes inizia a convertire la musica dal formato iTunes in MP3.

Se la conversione di un’intera grande biblioteca, questa operazione potrebbe richiedere del tempo per completare l’operazione, prima di poter procedere con il caricamento della musica in Windows Media Player.

Una volta che la conversione dei file è conclusa, aprire Windows Media Player sul computer, scegliere il “file” e “Aggiungi alla libreria” scelte di menu in Windows media Player.
In alternativa, è possibile premere il tasto “F3“.

Fare clic sul pulsante “OK” e Windows Media Player inizierà a cercare la musica sul computer in un formato compatibile. Questo includerà la musica che è stato appena convertita in formato MP3 da iTunes.

Una volta che Windows Media Player ha terminato la ricerca del computer per i file MP3, scegliere i brani da caricare nella libreria WMP.

Una volta caricata, la conversione da iTunes per Windows Media Player è completa.





I passaggi per convertire iTunes (con DRM) per Windows Media Player


Purtroppo, se la musica memorizzata nel lettore multimediale di iTunes è stata acquistata prima del 2009, molto probabile nel brano è presente la protezione DRM incorporata all’interno di ogni singolo file audio.

Ovviamente se si sta tentando di convertire un file audio da iTunes a Windows Media Player, iTunes genera un errore quando si tenta di convertire la musica nel formato MP3 o altri formati alternativi.

Per fortuna esiste un procedimento che ci permette di eliminare questa protezione, che ci permette di rende qualsiasi brano di renderlo leggibile con qualsiasi altro lettore multimediale.


Ecco il procedimento:

Aprire l’applicazione media player iTunes sul computer di destinazione.

Selezionare l’opzione “Preferenze” dal menu a scelta, fare clic sul tasto menu equivalente situato l’interfaccia di iTunes “Burning“, successivamente fare clic sull’etichetta menu “Audio CD” come formato per la masterizzazione del contenuto “CD”.

Selezionare una playlist e masterizzare un CD che contiene il contenuto con DRM incorporato. Questo CD verrà utilizzato per convertire i file audio in formato MP3 da caricare in Windows Media Player.

Scegliere l’opzione di menu “Masterizza disco” e quindi inserire un CD-R o CD-R/W nel lettore CD o DVD del computer.

Una volta che il contenuto audio è stato masterizzato nel disco, selezionate le singole tracce nel CD utilizzando il tasto destro del mouse e selezionare l’opzione di menu “Converti la selezione in MP3” (o l’opzione equivalente in base alla versione di iTunes installata .

Dopo la conversione, fare clic su “File” e “Aggiungi alla libreria” nelle opzioni del menu in Windows media Player. Scegliere il “OK” dal pulsante del menu per forzare Windows media Player ad iniziare la ricerca di nuova musica scaricata sul computer. Dopo che Windows media Player ha completato la sua ricerca dei nuovi file MP3, selezionare le tracce audio da caricare nella libreria WMP.

Una volta che questi file vengono caricati nella libreria, il processo di conversione da iTunes (con DRM) per Windows Media Player è completo.

Questo procedimento è abbastanza semplice, adesso, puoi convertire tutti i brani musicali iTunes per renderli disponibili con Windows Media Player o con qualsiasi altro lettore multimediale.




Convertire file iTunes in Mp3




© riproduzione riservata
ultimo aggiornamento: 09 Ottobre 2016