Catalogna in umido




Difficoltà: Minimo
Tempo: 1 ora e mezza
Tipo di Cucina: Italiana


INGREDIENTI per 4 persone:
4 mazzetti di catalogna;
4 pomodorini;
uno spicchio d’aglio;
mezzo peperoncino piccante;
2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
sale grosso.

Preparazione:

contorno con ingrediente pomodorini

Eliminate i cespi e la parte più legnosa della verdura, quindi lavatela e scolatela, ma lasciandola abbastanza umida.

Scaldate un tegame a fuoco dolcissimo, versate l’olio, lo spicchio d’aglio pulito ma intero e il mezzo peperoncino, lasciate rosolare qualche istante, aggiungete le foglie di catalogna, mescolate, salate, incoperchiate e lasciate cuocere per circa un’ora mescolando ogni tanto.
Controllate la cottura, se si asciugasse troppo allungate con poca acqua bollente, e appena la verdura diventerà morbidissima servite.
E' pronta!

SUGGERIMENTO dello Chef
E' una verdura dal gusto amaro, ma molto buona.
Se non sopportate il suo sapore amaro potete farla bollire prima e poi cuocere seguendo la ricetta, rimarrà meno amara.

Patate al forno con alloro


Difficoltà: Minima
Tempo: 2 ora circa
Tipo di Cucina: Italiana


INGREDIENTI per 4 persone:
8 patate medie e di forma regolare;
40 foglie di alloro, meglio fresco;
4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
sale e pepe.

Preparazione:


Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180 gradi.
Sbucciate e lavate le patate, quindi tornitele per dare loro una forma regolare. Prendete una teglia da forno foderata di carta forno, appoggiatevi le patate e infornate. Cuocete per 15 minuti.
Togliete le patate dal forno e con un coltello molto affilato incidete, a spessore regolare, le patate ma senza arrivare sino in fondo, basta arrivare a metà, quindi infilate tra le incisioni 5 foglie di alloro per patate, rimettetele sulla teglia, salate, pepate e irroratele con l’olio.

Rimettete in forno e terminate la cottura finché non saranno croccanti fuori e tenere dentro. Un’ora dovrebbe bastare.
Servite caldissime è pronto!

SUGGERIMENTO dello Chef
Molto facili da preparare si presentano molto bene anche per una cena importante.
Per un tocco in più: prima di servire eliminate le foglie di alloro e sostituitele con fettine di formaggio o salume di vostro gusto.

Fagioli lessi all'uccelletto


Difficoltà: Media
Tempo: 3 ore circa
Tipo di Cucina: Italiana


INGREDIENTI per 4 persone:
250 grammi di fagioli cannellini secchi;
4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
2 spicchi di aglio;
12 foglie di salvia fresca;
acqua bollente;
pepe nero in grani macinato al momento;
sale.

Preparazione:

contorno con ingrediente i fagioli

Mettete i fagioli secchi in ammollo per 24 ore in acqua fresca avendo l’accortezza di cambiarla almeno 2 volte.


Scolate i fagioli dall’acqua, sciacquateli e metteteli in una pentola, preferibilmente di terracotta, ricoprite a filo i fagioli di acqua fredda, aggiungete gli spicchi di aglio e mettete la pentola a cuocere su un fuoco dolcissimo e bassissimo.

Mentre i fagioli cuociono controllate che l’acqua rimanga sempre a filo dei fagioli, se dovesse mancare integrate con l’acqua bollente a disposizione.
Appena l’acqua inizia a bollire scuotete la pentola dolcemente con movimenti dall’alto verso il basso in modo che i fagioli si rigirino su se stessi.
Da questo momento contate circa tre ore di tempo per terminare la cottura, rigirando i fagioli come è stato descritto prima e integrando con acqua bollente quella consumata in cottura.

A questo punto i fagioli sono cotti e sono semplicemente dei fagioli lessi che possono essere usati come base per molte ricette, anche per fare dei biscotti.
Mettete sul fondo di una capace terrina dai bordi bassi le foglie di salvia, aggiungete i fagioli scolati dalla loro acqua di cottura, che non butterete via ma che terrete da parte, salateli e pepateli generosamente, aggiungete due cucchiai di acqua di cottura dei fagioli, unite l’olio e mescolate delicatamente.

Fate riposare per un’ora circa quindi servite.

SUGGERIMENTO dello Chef
Sembra una ricetta facile ma non lo è! Richiede pazienza e attenzione ma il risultato sarà notevole se avrete l’accortezza di seguire i consigli esposti: mescolare agitando la pentola e non usando cucchiai o altro, cuocere con poca acqua alla volta e a fiamma bassissima e controllando che i fagioli non restino mai senza acqua!
Conservati in frigo possono durare 3/4 giorni.
Accompagnateli con una fetta di PANE PICCANTE.

Insalata della Nonna




contorno con ingrediente le melanzane

Difficoltà: Munima
Tempo: 50 minuti
Tipo di Cucina: Italiana


INGREDIENTI per 4 persone:


1 melanzana media da 300 grammi circa;
un cuore di sedano;
100 grammi di tonno sottolio;
100 grammi di cipolline bianche piccoline sottaceto;
50 grammi di olive verdi denocciolate;
6 cucchiai di olio extravergine di oliva;
uno spicchio di aglio;
1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
1 cucchiaio di aceto bianco;
sale.

Preparazione:


Sbucciate la melanzana, tagliatela a fette spesse circa 1 centimetro e mezzo, cospargetele di sale grosso e mettetele a colare per circa un'ora.
Scaldate a fuoco medio una griglia e quando sarà rovente cuocetevi le fette di melanzane. Una volta raffreddate le fette di melanzana tagliatele a cubetti.

Fate un trito finissimo di aglio e prezzemolo, quindi preparate una salsina con 2 cucchiai di olio e cospargetela sui cubetti di melanzane.
Scolate le cipolline dall’aceto, il tonno dal suo olio e le olive dalla loro acqua.

Mondate il sedano, levate o lasciate le foglie secondo il vostro gusto e tagliate a rondelle non troppo sottili.
In una capace insalatiera mettete le cipolline, il tonno a pezzetti, aggiungete il sedano a rondelle, le olive verdi denocciolate, salate e condite con l’olio e l’aceto.

Aggiungete i cubetti di melanzana all’insalata, mescolate e servite.



SUGGERIMENTO dello Chef
E così vi tocca anche l’insalata della nonna Anna, però è buona e rinfrescante.
A piccole dosi è un ottimo antipasto, aumentandole anche un piatto unico.
Buon Appetito!

Purè




Preparazione:

contorno di purè

Difficoltà: Minima
Tempo: 1 ora e mezza circa
Tipo di Cucina: Italiana


INGREDIENTI per 4 persone:
1 chilo di patate a pasta gialla;
sale fino;
2 bicchieri di latte;
due noci di burro.

Mettete le patate, pulite ma con la buccia, in una pentola piena di acqua fredda, portatela a bollore e cuocete le patate.
Scolate le patate dall’acqua bollente e fatele raffreddare.
Sbucciate le patate, utilizzare lo schiacciapatate e schiacciatele. Ripetete l’operazione per almeno 3 volte, finché non diventano una massa soffice e leggera. Mettete a scaldare il latte, ma senza farlo bollire.
Mettete le patate schiacciate in una pentola, salate, e versate il latte caldo e il burro.

Accendete il fuoco sotto la pentola e con uno sbattitore per montare la panna montate le patate fino a che non sembri una massa soffice e leggera come la panna. Servite come contorno a quello che più vi piace.


SUGGERIMENTO dello Chef
L’aggiunta di formaggio grana o della noce moscata è facoltativo e dipende dal piatto con cui si accompagna.
Per cotechino o stracotto è meglio senza. Se invece lo mangiate come piatto a sé, aggiungeteli quando montate il purè. La caratteristica di questo piatto è la leggerezza del purè, quindi più lo montate e più leggero e soffice sarà.

Buon Appetito!



Altri Contorni