Come utilizzare Windows Media Player

In questo passo a passo vi mostreremo come aggiungere, modificare e cancellare i file audio con Windows Media Player, oltre a spiegarvi come applicare qualche funzione avanzata.

Abbiamo utilizzato Windows Media Player 12 (ma buona parte delle istruzioni sono valide anche per la versione 10).

lettore multimediale windows media player



Imparare ad utilizzare Windows Media Player

1. Ci sono molti sistemi per aggiungere tracce audio al Catalogo Multimediale di Windows Media Player: il più diffuso è quello di copiarle da un CD Audio. Inserite il CD musicale nel lettore del computer e fate clic sul pulsante “Copia da CD” e poi su “Copia musica da CD”.

Per il resto ci pensa Windows Media Player.

Tuttavia è anche possibile chiedere al programma di cercare tutte le tracce audio memorizzate all’interno del disco fisso.

Per questo premete il tasto F3 e specificate dove sono posizionate le nuove tracce. Per avviare la ricerca fate clic sul pulsante “Cerca”.

2. Effettuare una ricerca all’interno dell’intero disco fisso può essere un’operazione lenta. L’alternativa è ricercare le tracce dentro singole cartelle. Fate clic sulla voce Strumenti nella Barra in cima alla finestra di Media Player e selezionate la voce Opzioni. Fate clic sulla scheda “Catalogo multimediale” e poi sul pulsante “Monitoraggio cartelle”.

Apparirà la finestra che vedete in immagine e in cui potrete indicare delle cartelle del disco fisso che saranno costantemente sorvegliate dal programma. Se viene copiata una traccia in una di queste cartelle, sarà immediatamente aggiunta al Catalogo multimediale.

3. Quando si copiano delle tracce da CD, Windows Media Player cerca di nominarle automaticamente in base all’artista e al titolo della canzone. Se preferite comunque rinominare le canzoni, cambiare il nome dell’artista o dell’album, fate un clic con il tasto destro sulla voce che volete modificare (da qualsiasi elenco del Catalogo multimediale) e dal sottomenu selezionate la voce Modifica. In questo modo la voce viene selezionata e potete digitare la nuova etichetta.

4. Spostare una traccia da una lista di riproduzione all’altra è un gioco da ragazzi. È possibile effettuare il trascinamento come quando si spostano i file da una cartella all’altra. L’importante è localizzare la traccia da spostare, fare un clic su di essa e, tenendo premuto il pulsante del muose, trascinarla sopra la lista di destinazione. Movimenti di questo tipo non spostano fisicamente il file che manterrà la sua posizione all’interno del disco fisso. Con questo trascinamento si cambia solamente il contenuto delle playlist.



5. Quando copierete delle tracce audio da CD con Windows Media Player, vi accorgerete che si presentano nel corretto ordine di riproduzione. Se volete modificare questo ordine, fate clic sulla lista relativa all’album, in modo da visualizzare i file nella colonna di destra (Elenco informazioni di esecuzione). Fate un clic con il tasto destro sulla traccia da spostare e nel sottomenu selezionate le voci “Sposta su” e “sposta giù”. In questo modo le tracce potranno essere spostate all’interno della lista di riproduzione.

6. Ci sono due sistemi per cancellare i file da Windows Media Player. In primo luogo possono essere cancellati dal Catalogo multimediale, senza eliminarli definitivamente dal disco fisso. Il secondo sistema è quello che permette di cancellare definitivamente il file. Per la cancellazione è sufficiente selezionare la traccia e premere il tasto CANC. Apparirà una finestra che permette di scegliere se la cancellazione deve essere definitiva o deve riguardare solo il catalogo multimediale.

7. Trovare una particolare canzone all’interno del Catalogo multimediale è molto semplice: inserite la parola chiave relativa alla traccia che cercate accanto al pulsante Cerca. Lo trovate all’interno del Catalogo multimediale. Facendo clic su “Cerca” la ricerca si avvierà. Per esempio noi abbiamo inserito la parola chiave “rock” e come risultato sono apparse tutte le tracce catalogate nel genere Rock.

8. Alcune tracce hanno delle licenze d’uso restrittive, in particolare tutte le tracce acquistate tramite un servizio on-line. Molte licenze vi permetteranno di riprodurre le tracce solo sul vostro PC e al massimo sulle vostre periferiche portatili. Altre licenze renderanno il file inutilizzabile dopo un certo numero di ascolti. Per conoscere le limitazioni di licenza di una traccia specifica, fate clic con il tasto destro su di essa, selezionate la voce Proprietà e scegliete la scheda Licenza. Una finestra vuota come quella che vedete in immagine indica che la traccia non è vincolata a nessuna licenza d’uso.

9. A ogni traccia presente nel Catalogo multimediale può essere assegnata una valutazione su una scala da una a cinque stelle, per rintracciare facilmente le proprie canzoni preferite. Per dare un voto alla singola traccia, bisogna individuarla all’interno della sezione centrale del Catalogo multimediale. Accanto ai dati relativi al nome, genere e album ci sono delle stelle azzurre. È sufficiente fare clic all’interno delle stelle per dare il proprio voto. In questo modo viene aggiornata la lista di esecuzione automatica “Preferiti 4 e 5 stelle” che tiene conto proprio delle nostre indicazioni.

10. Al passo 3 abbiamo già spiegato come cambiare i dati della canzone, come album , artista e titolo. È possibile fare anche modifiche più profonde. Fate un clic con il tasto destro su una singola traccia e selezionate la voce “Editor Tag avanzato”. Nella finestra successiva potrete modificare i tag con le informazioni dei file ID3 del file, persino inserire il testo della canzone.

Scarica da qui

Come trasferire musica da iTunes per Windows Media Player

Potrebbero interessarti anche...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *