Realizzare una maschera di Halloween per bambini




Dolcetto o scherzetto?


La notte del 31 ottobre, con balli, dolci, scherzi, fantasmi e zucche intagliate, sta diventando popolare anche in Italia.

La storia di questo curioso rituale risale a tempi remotissimi, quando si celebrava con riti pagani il passaggio dall’estate all’inverno.

La Chiesa cattolica, fin da prima dell’anno mille, decise di sostituire questa festa con la commemorazione di Ognissanti, che proprio dal suo nome inglese (“All Hallows Eve” cioè “sera di tutti i Santi”) ha generato a sua volta la festa di Halloween.



Nella tradizione americana


i bambini usano travestirsi da mostri e fantasmi e bussare ai vicini minacciando il “trick or treat” (“o mi dai un dolcetto o ti faccio uno scherzetto”).

Gli adulti hanno l’obbligo di spaventarsi e di cedere alla minaccia.

Il simbolo tipico di Halloween è una zucca intagliata illuminata da una candelina, chiamata familiarmente Jack della lanterna (Jack o’ Lantern).

La polpa di zucca viene riutilizzata per realizzare le famose torte.

Proviamo anche noi a immedesimarci nel clima di festa.





ragazzi indossano una maschera per Halloweeen

Con un programma di fotoritocco e delle clip-art potete realizzare piccoli e semplici giochi che rallegreranno i vostri bambini o la vostra festa: le maschere dei mostri.

Noi abbiamo deciso di realizzare le nostre maschere con Paint Shop Pro di Corel (si può scaricare la versione di prova per 30 giorni dal sito paintshoppro.com) ma qualsiasi programma di fotoritocco di buon livello andrà ugualmente bene.



Come realizzare un Maschera per Halloween


Scegliete alcune immagini che vadano bene per realizzare delle maschere.

Sono molto adatti i visi: di streghe, di vampiri, di folletti.

Purtroppo per questo tipo di esercizio non possiamo utilizzare le immagini che si trovano sul Web, poiché sono troppo piccole per dare un buon risultato in stampa.

Apriamo quindi il nostro programma di elaborazione e importiamo la prima immagine. Si fa dal menu File, scegliendo “Apri”.

Adattiamo la dimensione dell’immagine alla grandezza di un viso. Dal menu Immagine scegliamo Ridimensiona. Facciamo clic sulla casella che attiva il riquadro “Dimensioni attuali / di stampa”.

Vogliamo stampare la maschera su un foglio di carta A4, che misura 21 per 29,7 centimetri. Impostiamo quindi la larghezza a circa 17 centimetri, per riempire bene il foglio.

Adattiamo l’immagine per vederla a tutto schermo: selezionatela e premete contemporaneamente i tasti CTRL e + (il “più” del tastierino numerico) per ingrandirla e CTRL e – (il “meno” del tastierino numerico) per rimpicciolirla.

In alternativa, potete usare il menu Visualizza e le voci “Zoom in avanti” e “Zoom indietro”.

Aggiungiamo ora un po’ di spazio bianco che ci servirà per costruire due tasselli dove fissare gli elastici che serviranno a indossare la maschera. Aprite, se non l’avete ancora aperta, la Tavolozza dei colori. Dal menu Visualizza scegliete “Barre degli strumenti” e mettete il segno di spunta a fianco della voce “Tavolozza dei colori”.

Fate clic sul quadratino del “Colore pieno di sfondo” (se non sapete qual è, posizionate il cursore del mouse sui vari elementi della Tavolozza e fermatevi un istante: un rettangolo giallo vi indicherà il nome dell’elemento). Il cursore si trasforma in una pipetta e si apre il riquadro “Selezione colore”. Fate clic su una qualsiasi area bianca (all’interno della finestra o all’interno dell’immagine) e poi su OK. Aprite il menu Immagine e fate clic su “Aggiungi bordatura”. Nella finestra che si apre, aggiungete un bordo a destra e a sinistra di circa 200 punti.

Fate di nuovo clic su OK. Si creano così due bande laterali bianche.

Se abbiamo una stampante a colori, il nostro lavoro è pronto per andare in stampa.

Effettuiamo un ultimo controllo: dal menu File facciamo clic su “Anteprima di stampa”. Verifichiamo che l’immagine sia ben centrata sulla pagina e che tutto sia a posto, quindi facciamo clic sul pulsante “Stampa”.

Se disponete di una stampante in bianco e nero, potete realizzare comunque le maschere: basterà schiarire un poco il disegno, così da poterlo colorare successivamente con le matite, gli acquerelli o i pennarelli.

Per prima cosa, trasformiamo l’immagine in bianco e nero aprendo il menu Colori e scegliendo la voce “Scala dei grigi”.

Dal menu “Livelli” scegliete “Unisci” e quindi “Unisci tutto (appiattisci)”.

Tornate infine sul menu Colori e scegliete Regola, “Luminosità e contrasto”.

Nella finestra che si apre, scrivete 25 nella casella Luminosità e 10 nella casella Contrasto.

Fate clic su OK.



maschera realizzata con il programma di fotoritocco

Le regolazioni variano, ovviamente, a seconda di quanto è scura la vostra immagine, quindi fate qualche prova, ricordando che potete sempre annullare l’ultima operazione premendo contemporaneamente i tasti CTRL e Z, oppure aprendo il menu Modifica e scegliendo “Annulla”. Quando avete raggiunto un risultato soddisfacente, tornate al punto 5 e stampate la vostra opera, quindi armatevi di pennarelli e iniziate a colorare!

Ripetete queste operazioni per tutte le maschere che volete realizzare. Incollate le stampe a fogli di cartoncino leggero.

Ritagliate quindi i visi lungo i bordi, lasciando due rettangolini bianchi all’altezza delle orecchie, nei quali farete un buco per fissare gli elastici che servono a tenere ferma la maschera sul viso. Lasciate anche due buchi all’altezza degli occhi. Quando tutte le maschere sono pronte, non vi resta che distribuirle agli amici e ai bambini.

Halloween è incominciato e sarete senza dubbio i mostri più tecnologici del vicinato.



ritaglio delle maschere stampate




Altro su Halloween


Disegni
Frasi
Scritte
Cornici
Sfondi
Copertine
Origini e Tradizioni
Gif Animate

© riproduzione riservata