Il vento e il mare: Scala Beaufort


La scala Beaufort per la misurazione del vento, ideata dall’ammiraglio inglese sir Francis Beaufort (1774-1857), è tuttora usata per i bollettini di navigazione. Consente di valutare la forza del vento grazie alla sola osservazione dei suoi effetti e senza far ricorso a strumenti di misura diretta.

La scala parte da forza 0, quando la velocità del vento è inferiore a 1 nodo (1,852 km/h), per arrivare a forza 12 con venti di 64 nodi e oltre.
I piccoli riquadri sottostanti indicano come stimare la forza del vento sulla terraferma e sul mare e forniscono la corrispondente massima altezza probabile delle onde.

 





FORZA 1: BAVA DI VENTO

Terra: il fumo ondeggia lievemente, ma il vento non è sufficiente a far sventolare una bandierina.

Mare: in superficie si formano piccole increspature che sembrano scaglie di pesce, ma non si producono creste bianche di schiuma.

Velocità del vento: 1-3 nodi (1,8-5,5 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 0

 

FORZA 2: BREZZA LEGGERA

Terra: sul viso si avverte il soffio della brezza. Le bandierine sventolano e le foglie stormiscono.

Mare: onde corte dalle creste visibili e vitree, ma non spumeggianti.

Velocità del vento: 4-6 nodi (7,4-11 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 0,3 m

 

mare forza 3

Forza 3 Alcune piccole onde con creste bianche di schiuma indicano vento forza 3, quello che la gente di mare chiama “brezza tesa”.

FORZA 3: BREZZA TESA

Terra: foglie e piccoli ramoscelli sono in continuo movimento. La brezza distende le bandierine.

Mare: onde ancora piccole, le cui creste cominciano però a rompersi. Talvolta si osservano creste biancheggianti.

Velocità del vento: 7-10 nodi (13-18,5 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 1 m

 





FORZA 4: VENTO MODERATO

Terra: il vento solleva polvere e carta e muove i rami piccoli.

Mare: onde piccole che cominciano ad allungarsi. Le creste biancheggianti di spuma diventano più frequenti.

Velocità del vento: 22-26 nodi (20-29,6 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 1,5 m

 



mare forza 5

Forza 5 Il vento forza 5 e oltre può essere
pericoloso anche per chi, in fatto di navigazione,
non è alle prime armi.



FORZA 5: VENTO TESO

Terra: il vento fa ondeggiare gli arbusti. Sulla superficie delle acque dei bacini interni si formano piccole onde increspate.

Mare: onde allungate di media altezza. Molte creste spumeggianti con spruzzi.

Velocità del vento: 27-22 nodi (31,5-39km/h) Altezza massima prevista delle onde: 2,5 m

 

FORZA 6; VENTO FRESCO

mare forza 6

Forza 6 Con quello che viene chiamato “vento fresco”, gli spruzzi e le onde possono alzarsi fino a raggiungere l’altezza di 2-3 m.

Terra: il vento fa muovere i rami grossi, ifili del telefono fischiano ed è difficile tenere aperti gli ombrelli.

Mare: onde più alte, schiuma estesa sulle creste, spruzzi.

Velocità del vento: 22-27 nodi (41-50 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 4 m

 

FORZA 7: VENTO FORTE

Terra: tutti gli alberi ondeggiano. È faticoso camminare controvento.

Mare: il mare si gonfia. La schiuma bianca che si forma all’infrangersi delle onde comincia a disporsi a strisce nella direzione del vento.

Velocità del vento: 28-33 nodi (52-61 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 6 m

 





FORZA 8: BURRASCA

Terra: il vento impedisce di camminare. I ramoscelli si spezzano.

Mare: onde lunghe e alte. Le creste lanciano spruzzi e la schiuma si dispone in strisce bianche e compatte nella direzione del vento.

Velocità del vento: 34-40 nodi (63-74 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 7,5 m

 



mare forza 9

FORZA 9 Nell’imperversare di una forte burrasca, il mare appare in tutta la sua minacciosa potenza. Nella foto sopra, lo scafo di un peschereccio di 8m viene celato quasi completamente alla vista dalle onde, dai violenti spruzzi e dalle strisce di schiuma.



FORZA 9: BURRASCA FORTE

Terra: lievi danni alle case: comignoli e tegole volano via.

Mare: onde grosse. Le creste vacillano, poi precipitano rotolando. Strisce di schiuma si distendono nel vento.

Velocità del vento: 42-47 nodi (76-87 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 9,75 m



FORTE FORZA 10: TEMPESTA

Terra: non frequente all’interno del Paese. Danni rilevanti alle cose e alberi sradicati.

Mare: onde alte, con lunghe creste a criniera, precipitano violentemente e pesantemente. Il mare appare biancastro. La visibilità è ridotta.

Velocità del vento: 48-55 nodi (89-102 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 12,5 m



FORZA 11: TEMPESTA VIOLENTA

Terra: raro nel nostro Paese. Danni molto estesi.

Mare: onde eccezionalmente alte, che possono nascondere alla vista le navi di piccola e media stazza. La sommità delle creste è polverizzata dal vento. Il mare è interamente coperto da schiuma.

Velocità del vento: 56-63 nodi (104-117 km/h) Altezza massima prevista delle onde: 16 m



FORZA 12: URAGANO

Terra: si verifica principalmente ai Tropici. Danni molto estesi.

Mare: il mare è completamente bianco con spruzzi violenti. L’aria si riempie di schiuma e spruzzi.

Velocità del vento: oltre 64 nodi (oltre 118 km/h) Altezza massima prevista delle onde: non indicabile.






La rosa dei Venti


è la rappresentazione schematica dei punti cardinali:
  • Nord, (N 0°) detto settentrione o mezzanotte e dal quale spira il vento detto tramontana
  • Sud, (S 180°) detto meridione e dal quale spira il vento detto mezzogiorno
  • Est, (E 90°) detto oriente o levante e dal quale spira il vento detto levante
  • Ovest, (W 270°) detto occidente o ponente e dal quale spira il vento detto ponente 4 punti intermedi sono:
    • nord ovest (NW 315°), dal quale spira il vento di maestrale (carnasein);
    • nord est (NE 45°), dal quale spira il vento di grecale;
    • Sud-Est (SE 135°), dal quale spira il vento di scirocco (garbino umido);
    • Sud-Ovest (SW 225°), dal quale spira il vento di libeccio (garbino secco).

    NORD
    Tramontana o Borea
    NORD OVEST
    Maestro o Maestrale
    NORD EST
    Greco o Grecale
    OVEST
    Ponente
    la rosa dei VentiEST
    Levante
    SUD OVEST
    Libeccio
    SUD EST
    Scirocco
    SUD
    Austro o Mezzogiorno


    Elencando in senso orario gli otto venti principali otterremo:

    direzione vento gradisimbolo internazionale
    NORD tramontana N
    nord est greco o grecale 45°NE
    EST levante 90°E
    SUD-EST scirocco 135°SE
    SUD mezzogiorno o ostro 180°S
    SUD-OVEST libeccio o garbin 225°SW
    OVEST ponente o espero 270°W
    nord ovest maestro o maestrale 315°NW


    Altro sul meteo


    Meteo Live;
    Meteo nel mondo;
    Informazioni meteorologiche.



    © riproduzione riservata