Cos’è e come funziona lo standard CDMA

Code Division Multiple Access (CDMA) è uno standard di trasmissione del canale che permette ai diversi trasmettitori di inviare informazioni contemporaneamente su un singolo canale di comunicazione. Ciò assicura che la larghezza di banda disponibile è utilizzato in modo ottimizzato. Si tratta di una forma di multiplazione, (in inglese multiplexing) che viene utilizzato per la comunicazione wireless.

La comunicazione radio si avvale di due risorse: la frequenza e il tempo.

Se singole frequenze sono assegnate ad una parte dallo spettro, il risultato è Frequency Division Multiple Access (FDMA). Se lo stesso canale di frequenza è condiviso, dividendo il segnale in diverse fasce orarie, il risultato è Time Division Multiple Access (TDMA).



FDMA permette quindi la divisione per frequenza e TDMA permette di divisione per tempo.

 

cdma gsm

 

CDMA dall’altro permette ad ogni frequenza da allocare l’intero spettro. Questo processo è noto come multiplexing e permette a diversi utenti di condividere una certa quantità di larghezza di banda. Ogni canale fa quindi uso dello spettro completo disponibile.

CDMA funziona assegnando codici di diffusione unici, prima della trasmissione dei dati. Diversi codici possono occupare lo stesso canale che è sotto il livello di rumore. Il segnale viene poi trasmesso attraverso questo canale e il ricevitore utilizza un correlatore attraverso un filtro. I codici vengono inviati in uno – a zero formati e correre ad un ritmo più veloce rispetto ai dati che vengono trasmessi.

I codici stessi sono fondamentalmente utilizzati per fornire unicità identificazione dati.

Ulteriori informazioni sulla tecnologia CDMA

Ci sono due tipi fondamentali di CDMA; Direct sequence  – Code Division Multiple Access (DS-CDMA) e Frequency hopping  – Code Division Multiple Access (FH-CDMA).



DS-CDMA diffonde il segnale direttamente moltiplicando l’onda dei dati con una larghezza di banda unica fino ad una frequenza portante prima di trasmetterlo.

Al contrario, FH-CDMA permette una buona parte della larghezza di banda per molte frequenze di trasmissione possibili cambiando la frequenza portante contro un determinato modello. Il segnale vede quindi un canale differente e un diverso insieme di segnali interferenti durante ogni  mancata comunicazione ad una particolare frequenza a causa di una dissolvenza o una particolare interferenza. In generale, i dispositivi frequency hopping utilizzano meno energia e sono più economici, ma le prestazioni dei sistemi DS-CDMA è di solito migliore e più affidabile.

Altri schemi CDMA includono multi-carrier Code Division Multiple Access (MC-CDMA) e Ultra Wide Band (UWB).



CDMA è stato utilizzato per la prima volta durante la seconda guerra mondiale dagli alleati Inglesi per sventare le trasmissioni dai Tedeschi. Trasmettendo su diverse frequenze rendendo impossibile l’intercettazione.

CDMA possiede diversi standard, offre una velocità di trasmissione fino a 14,4 Kbps, nella sua forma a canale singolo e fino a 115 Kbps in forma otto canali, con una trasmissione di dati molto più veloce.

Di solito è usato nelle comunicazioni wireless (di radiofrequenza ), ma può essere utilizzato anche in sistemi in fibra ottica o via cavo.

Lo standard CDMA è stato originariamente progettata da Qualcomm, visita il sito ufficiale viene utilizzata principalmente negli Stati Uniti e nell’Asia.





Pubblicato: 2017-05-29T18:52:51+00:00

Potrebbero interessarti anche...